Piccoli comuni Ciociari, Abbruzzese: “In arrivo 11,5 milioni di euro”

8 ottobre 2010 0 Di redazione

“Arriva una boccata d’ossigeno per i Comuni al di sotto dei 5 mila abitanti, grazie al Governo regionale che, proprio in questi giorni, ha dato il via libera al pagamento dei mandati riferiti al biennio 2008-2009. Tradotto in sintesi, significa che 65 paesi che ricadono nel territorio della provincia di Frosinone, a breve, potranno contare su importanti risorse per oltre 11 milioni e 500 mila euro”. Ad annunciarlo è stato il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese.
“Si tratta – ha continuato – di finanziamenti che serviranno a coprire tutte quelle spese, già sostenute dai Comuni, come ad esempio: la ristrutturazione di un immobile pubblico, opere di urbanizzazione e di illuminazione, completamenti di strade, interventi di recupero del patrimonio storico e culturale, cofinanziamenti per l’incentivo alla stabilizzazione di lavoratori socialmente utili, manutenzioni ordinarie e straordinarie di plessi scolastici, progetti per la sicurezza nei diversi territori comunali, abbattimento di barriere architettoniche”.
“Questi – ha puntualizzato Abbruzzese – sono solo alcuni degli interventi che, grazie all’attenzione che l’amministrazione Polverini ha voluto riservare ai territori, riusciranno finalmente a concretizzarsi. Sapevamo, infatti, quanto i Comuni attendessero queste risorse per poter rispondere ai bisogni della cittadinanza. In campagna elettorale abbiamo preso degli impegni, per primo il sottoscritto e nel proprio collegio”.
“Oggi, in qualità di presidente del Consiglio regionale del Lazio, posso affermare che l’ambizione e il senso di responsabilità di questo Governo hanno fatto sì che i piccoli Comuni creditori del Lazio fossero una delle priorità dell’assestamento di bilancio approvato in Consiglio regionale prima della pausa estiva”.
“Saranno complessivamente 34 i milioni di euro che finiranno, nel giro di qualche settimana, nelle casse dei piccoli centri – ha ricordato Abbruzzese. Nell’attuale contesto di incertezza economica, i cui effetti ricadono su cittadini ed Enti pubblici, questa azione di governo, che prevede la realizzazione di investimenti produttivi a lungo termine, porterà chiari vantaggi in termini di crescita e sviluppo. Dobbiamo procedere su questa strada – ha concluso il presidente dell’Assemblea regionale – perché sono convinto che programmi di finanza pubblica, che mettono al centro i territori, possano rappresentare anche un volano per il mercato del lavoro e per incentivare anche a livello locale gli investimenti del mondo imprenditoriale”.