Sara, l’avvocato dello zio: “Troppi lati oscuri e ancora da chiarire”

8 ottobre 2010 5 Di redazione

“Non escludo colpi di scena e grosse novità nelle indagini della morte di Sara Scazzi”. Lo sostiene l’avvocato di Michele Misseri accusato di aver ucciso la 15enne di Avetrana. Il legale ha anticipato che chiederà una perizia psichiatrica e un accertamento della capacità di stare in giudizio per il proprio assistito. Troppi, sarebbero secondo il legale i punti ancora da chiarire. Quel che è chiaro, invece, anche secondo l’autopsia, è che Sara è morta per strangolamento così come aveva confessato Misseri. Sul rapporto sessuale dopo la morte della 15enne, però, serve aspettare altri esami. Intanto domani si svolgeranno alle 15, nel palazzetto dello sport, i funerali con il rito della religione cattolica.