Stop alla macellazione degli equini, arriva il loro avvocato

30 ottobre 2010 1 Di redazione

Oramai da più parti si insiste per abolire la macellazione del cavallo e per promuovere il cavallo quale animale di affezione. Sono anche molti i problemi legati ai cavalli utilizzati ad uso lavoro e ad uso sportivo nelle loro molteplici forme. Cresce fortemente anche la sensibilità verso gli equini ed in particolare l’indignazione e conseguentemente le segnalazioni relative a cavalli sottoposti a maltrattamenti o maltenuti. Ma non mancano nemmeno le segnalazioni relative al doping dei cavalli da gara. Cosi come è di questi mesi la denuncia della presenza di un vero e proprio fenomeno di randagismo equino. Questioni queste alle quali cercherà di dare risposta l’apposito sportello on line che parte oggi e curato dal settore legale di AIDAA lo sportello si chiama l’avvocato degli asini e dei cavalli, si tratta di un gruppo di avvocati specializzati nelle vicende legali e di gestione che vedono protagonisti i cavalli comprese le vicende legate alla compravendita ed alla gestione dei cavalli di proprietà delle coppie che poi divorziano. Una attenzione particolare di questo nuovo servizio legale di AIDAA è stata dedicata anche alle problematiche che possono vedere protagonisti gli asini, qui oltre alle pratiche legali classiche, i nostri legali interverranno anche nel tentativo di trovare soluzioni alternative alle corse paesane fatte con gli asini, dove questi bellissimi animali sono sottoposti a maltrattamenti atroci. Coloro che hanno segnalazioni relative ad asini o cavalli maltrattati o che hanno dei quesiti da porre in relazione a asini e cavalli possono farlo scrivendo direttamente al servizio di consulenza legale on line di AIDAA scrivendo a avvocatodegliequini@libero.it , qui entro pochi giorni uno staff di esperti risponderà alle richieste pervenute, e in caso di situazioni particolarmente complicate sarà anche possibile accedere ad un appuntamento diretto gratuito per una consulenza con i legali del tribunale degli animali di AIDAA sparsi in oltre 72 città italiane.