Usura, Viaggio dell’Italia delle vittime. Tappa a Frosinone

24 ottobre 2010 0 Di redazione

“Il fenomeno devastante delle vessazioni bancarie ha già assunto caratteri di rilevanza sociale”. Così l’On. Scilipoti (IDV), Presidente del Forum Nazionale Antiusura Bancaria,in riferimento al suo viaggio itinerante che lo sta portando in tutte le regioni d’Italia a tutela dei consumatori e contribuenti. Approdato in Umbria, in compagnia di Emidio Orsini e dei responsabili regionali e provinciali del Forum, il deputato ha incontrato giornalisti, amministratori e magistrati, tra i quali il Presidente della Corte d’Appello, Dott. Vladimiro De Nunzio, ribadendo, tra i numerosi argomenti sull’usura, sui comportamenti poco etici di quelle Banche, numerose, che hanno applicato e che applicano tassi usurari nei crediti e che hanno distrutto e stanno distruggendo migliaia di piccole aziende e di famiglie.
“Quando le Banche vogliono recuperare un credito apparentemente non liquidabile, richiedono al giudice l’emissione di un decreto ingiuntivo sui beni dei debitori. Voglio mettere in particolare evidenza quelle dichiarazioni sottoscritte dai dirigenti bancari, che attestano la certezza del credito, per ottenere Decreti Ingiuntivi facilmente esecutivi e che, nella maggior parte dei casi, potrebbero risultare non vere”. “Gli accertamenti dei Giudici, purtroppo, giungono dopo lunghe e costose azioni civili; nel frattempo – prosegue l’On. Scilipoti – le Banche che hanno ottenuto le provvisorie esecuzioni per somme che potrebbero essere non vere, hanno tutto l’agio di svendere alle aste pubbliche il patrimonio delle vittime bancarie”. “Diciamo basta a questi soprusi – conclude l’On. Scilipoti – tuteliamo la legalità e la gente che lavora: uniti, possiamo vincere”.
La stessa denuncia sarà rappresentata dall’On.Scilipoti, Presidente del Forum Nazionale Antiusura Bancaria alle Autorità locali in occasione del Convegno dal titolo :”Le criticità dell’Usura Bancaria e l’educazione al Buon Uso del Denaro” che si terrà venerdi 10 dicembre prossimo a Frosinone.