Via Armando Fabi come un percorso di formula 1, arrivano i dissuasori

9 ottobre 2010 0 Di redazione

“Lo vedi, rallenti, vai sicuro”, questo uno degli slogan dei dissuasori di velocità che l’amministrazione comunale di Frosinone ha installato in via Armando Fabi.
Secondo le rilevazioni operate dalla società Sipa srl di Brescia, negli ultimi dieci giorni sul tratto di strada che va dalla Monti Lepini all’ex mtc sono transitate 87 mila vetture.
L’85% di queste hanno superato il limite di velocità che come segnalato dai cartelli stradali è di 50 chilometri all’ora.
Sarebbero moltissimi invece gli automobilisti che, approfittando del rettilineo e dell’ampiezza della corsia, transitano ad oltre i 100 chilometri orari durante il giorno mentre di notte la strada si trasforma in un vero e proprio autodromo.
Il picco è stato infatti raggiunto alle 01.59 del 2 ottobre scorso: un’auto è sfrecciata a 168 Km/h.
Il che fa di via armando Fabi il sito ideale per ospitare la sperimentazione dell’innovativo sistema di riduzione della velocità denominato “Speed check”, sistema già introdotto in altre Province italiane e che avrebbe prodotto risultati positivi in termini di sicurezza stradale.
L’idea si basa sull’installazione a margine della strada di una serie di colonnine vistosamente colorate ed estremamente visibili agli automobilisti (soprattutto di notte perché illuminate).
Su di esse è ricordato il limite di velocità e la possibile presenza di un controllo elettronico.
Per ora le colonnine sono vuote e funzionano da semplice dissuasore ma in un prossimo futuro potrebbero trasformarsi in veri e propri autovelox.
L’effetto deterrente è però notevole anche adesso perché l’utente di passaggio, per non rischiare una possibile sanzione, preferisce rispettare diligentemente i limiti di velocità.
Il progetto sarà presentato alla regione il prossimo 13 ottobre per essere finanziato e comprende anche la realizzazione di marciapiedi, attraversamenti pedonali, e corsie preferenziali.