Giorno: 5 novembre 2010

5 novembre 2010 0

Fiamme al Bambin Gesù, evacuati 10 bimbi. Sono 48 gli intossicati

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Fiamme nel reparto più delicato dell’ospedale Bambin Gesù di Roma. Il nosocomio in questione è quello dove vengono ricoverati i bmbini e il rogo si è sviluppato vicino al reparto di rianimazione dove c’erano dieci bambini. Attimi di vero terrore durnte i quali infermieri e genitroi si sono affrettati a portare via inbraccio i piccoli dai loro letti. Più che le fiamme, è stato il denso fumo che ha creato i maggiori problemi dato che, secondo quanto riferito dai responsabili del 118, sono stati ben 48 gli intossicati ma, in nessuno dei casi si tratta di bambini. Infatti, i piccoli che erano nel reparto di rianimazione erano tutti intubati e, quindi, respiravano con le maschere di ossigeno. L’incendio si sarebbe sviluppato in un ufficio a causa di un corto circuito ma immediati sono stati i soccorsi. Mentre i vigili del fuoco sono arrivati sul posto ed hanno iniziato contrastare le fiamme, le ambulanze iniziavano a fare da spola dal policlinico agli altri ospedali della Capitale per portar gli intossicati. Un gruppo è stato portato anche con un autobus di linea.

5 novembre 2010 0

Omicidio Scazzi, lo zio assassino racconta una nuova verità

Di redazione

Michele Misseri, lo zio di Sara Scazzi reo confesso dell’omicidio della nipote 15enne di Avetrana, oggi in carcere a Taranto, ha fornito dichiarazioni spontanee agli inquirenti. Dichiarazioni che, a detta del suo avvocato Galoppa, sono destinate a stravolgere il quadro criminale che la procura ha dipinto basandosi proprio sulle prime dichiarazioni dell’agricoltore. Misseri aveva già tirato in ballo la figlia Sabrina che, alcuni giorni dopo il ritrovamento di Sara e l’arresto dello stesso reo confesso, venne a sua volta indagata ed arrestata. Oggi una nuva versione fornita in 5 ore di dichiarazioni di cui, però, al momento ancora non si conoscono i dettagli, ma pare sia destinata a stravolgere quanto si sà sul caso della morte della 15enne Sara Scazzi.

5 novembre 2010 0

Veleni tossici interrati, la Finanza scopre una nuova discarica

Di admin

Continuano le indagini di polizia giudiziaria da parte della Guardia di Finanza di Frosinone, coordinate dalla Procura della Repubblica del capoluogo, all’interno di una vasta area industriale, ubicata nel Comune di Ceprano, adiacente al fiume Cosa.

Tali indagini già nel mese di Giugno u.s. avevano consentito di individuare e sottoporre a sequestro un complesso industriale di 40.000 mc all’interno del quale erano stati rinvenuti numerosi fusti interrati contenenti materiale inquinante.

Il prosieguo delle indagini, durante le quali sono state ascoltate numerose persone che hanno fornito notizie utili all’accertamento dei fatti e sono state effettuate analisi a cura di periti incaricati dalla Procura della Repubblica di Frosinone, ha consentito di individuare all’interno del sito industriale vaste aree nelle quali si riteneva interrato materiale pericoloso e tossico.

Le prime operazioni di ripresa degli scavi hanno confermato le risultanze investigative e tecniche.

Infatti i finanzieri, coadiuvati da una unità N.B.C. del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, avvalendosi di idonei mezzi tecnici, hanno ripreso le operazioni di scavo all’interno dell’area industriale, che hanno portato alla luce ulteriori fusti, interrati a vari metri di profondità, contenenti scarti di lavorazione, fanghi, materiali ritenuti pericolosi ed in cattivo stato di conservazione, e finanche materiali di risulta della lavorazione di medicinali.

Le operazioni di scavo, rese pericolose dalla natura e dallo stato di conservazione del materiale rinvenuto, sono state eseguite previa adozione di idonee misure di sicurezza grazie all’intervento di una squadra di specialisti dei Vigili del Fuoco, che hanno proceduto a cautelare e assicurare quanto rinvenuto all’interno di speciali container per impedire un’ulteriore inquinamento ambientale.

A detta dei tecnici operanti il servizio di polizia ambientale in corso, per la superficie dell’area interessata, per la natura e per la quantità del prodotto rinvenuto ed in corso di rinvenimento, purtroppo non ha precedenti di sorta nel nostro Paese.

L’operazione di servizio costituisce un’ulteriore dimostrazione dell’impegno operativo e dell’attenzione della Guardia di Finanza della provincia di Frosinone verso un settore – quale quello dell’ambiente – estremamente delicato per la salute dei cittadini e del territorio.

Il rispetto dell’ambiente e il degrado determinato dall’uomo per il mancato rispetto delle leggi sono stati, negli ultimi mesi, il filo conduttore di numerose operazioni di servizio da parte del Comando Provinciale di Frosinone, con una matassa che è ancora tutta da districare con riferimento alle responsabilità personali ed all’ampiezza del fenomeno.

5 novembre 2010 0

Cartelloni pubblicitari, ancora polemiche e denunce

Di redazione

Ancora rimozioni forzate di cartelloni pubblicitari a Cassino e ancora polemiche; in più, agli episodi che si sono verificati oggi sulla rotatoria di collegamento tra la superstrada Cassino Formia e l’asse attrezzato per la Fiat, ci sono le denuncie. Infatti, oggi più che in altri giorni, sono stati duri, ma solo verbalmente, gli scontri tra i proprietari dei cartelloni e gli agenti della polizia municipale coadiuvati dagli agenti della polizia stradale. Polemiche elitigi con cui i proprietari hanno tentato di impedire l’abbattimento di nuove strutture realizzate appena qualche notte fa nonostante i recenti sequestri e rimozioni. Le denunce scattata ipotizzerebbero i reati di interruzione di pubblici servizi e resistenza a pubblico ufficiale. Ma anche di controdenunce. Insomma, a Cassino si sta ancora pagando un vuoto normativo lasciato colpevolmente dalle amminiostrazioni che si sono succedute. Er. Amedei

5 novembre 2010 0

Dramma in autostrada, due persone sono morte, 7 ferite, tra queste anche 2 bambini

Di redazione2

Gravissimo incidente stradale nella notte. Due persone hanno perso la vita, sette i feriti due dei quali in gravi condizioni. Il sinistro si è verificato sull’A1 al km 621 in direzione nord nel territorio di Frosinone. Cinque i mezzi coinvolti. Secondo le ricostruzioni della sottosezione della polizia stradale del capoluogo l’incidente ha avuto inizio con il tamponamento di un’ autocisterna adibita al trasporto di alimenti per animali da parte di un alfa romeo 147 condotta da un 28enne di Roma militare della guardia di finanza capitolina. In quel momento sopraggiungeva una golf condotta da un 39enne di Belpasso in provincia di Catania con a bordo la moglie di 32 anni e tre figli di 2, 7 e 10 anni. L’auto non è riuscita ad evitare l’impatto con l’alfa ferma al centro della carreggiata. La golf a sua volta è stata poi colpita in pieno da una iveco condotta da un 46enne residente a Genova. Con lui viaggiavano 4 persone di cui 2 bambini di 8 e 7 anni. Coinvolta anche una fiat doblo con tre persone a bordo. Tutti operai di napoli Dopo l’urto la stessa Golf è stata avvolta dalle fiamme. A perdere la vita anche l’uomo al volante dall’alfa 147.Sul posto oltre agli agenti della stradale sono intervenuti anche i vigili del fuoco e diverse ambulanza del 118.

La moglie del conducente della Golf ed i tre figli sono stati ricoverati all’Umberto Primo di Frosinone mentre altri due bambini coinvolti nello schianto sono gravi e trasferiti alle strutture capitolino del Bambin Gesù e dell’Umberto Primo.

Tutti i veicoli sono stati sequestrati. Tamara Graziani

5 novembre 2010 0

XVI° Edizione Festival Internazionale “Severino Gazzelloni”

Di redazionecassino1

Proseguono gli appuntamenti dedicati ai bambini con la rassegna “Il Festival…nelle scuole” nell’ambito del XVI Festival Internazionale “S. Gazzelloni”. Dopo il successo di Sabato 30 Ottobre con il racconto della favola musicale “Il Paese di Cioccolatina” per flauti, fisarmonica, voce recitante/soprano e voce recitante/baritono, con testo e musica originali della compositrice Clara Lombardi ai bambini della scuola primaria dello scalo, sabato 6 Novembre, il Festival si sposterà nella Sala San Tommaso del Comune di Roccasecca con una lezione-concerto rivolta ai bambini della scuola primaria capoluogo.  “Un viaggio nella storia del cioccolato che ha come obiettivo prioritario quello di portare nel cuore dei bambini un messaggio della solidarietà tra i popoli senza distinzioni di razza e colore”, queste sono state le parole del Direttore artistico Fabio Angelo Colajanni al termine dell’esecuzione che ha avuto come protagonisti, accanto al Direttore Artistico Colajanni che ha suonato la famiglia dei flauti, Clara Lombardi (fisarmonica), Federica Carducci (voce recitante/soprano) e Adriano Scaccia (voce recitante/baritono). Il racconto è stato accompagnato da una serie di disegni realizzati da Giorgia Micco. Presenti anche l’Assessore alla Cultura Riccardo Riccardi e l’ Assessore alla Pubblica Istruzione Laura Scappaticci, che hanno assistito con ammirazione alla rappresentazione e hanno avuto parole di elogio per l’eccellente lavoro realizzato con originalità dalla compositrice Clara Lombardi. Intanto fervono i preparativi per la chiusura del Festival in programma a Cassino con il concerto del 21 Novembre alle ore 18.00 presso la sede centrale della Banca Popolare del Cassinate che avrà come protagonisti i vincitori del Concorso Borse di studio “S. Gazzelloni” edizione 2010 con il Quartetto d’archi del Festival.

5 novembre 2010 0

Rilevata dalle fiamme gialle la mancata emissione di oltre 53 mila ricevute fiscali

Di admin

La Guardia di Finanza di Ortona, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo strumentale, ha rilevato la mancata emissione di oltre 53 mila ricevute fiscali a carico di un concessionario di aree scoperte destinate a parcheggio nel Comune di Ortona. L’attività ispettiva ha riguardato il periodo che va dal 6 aprile 2010 al 4 ottobre 2010 ed i finanzieri hanno constatato la non conformità alla normativa in vigore della scheda di parcheggio che un dipendente dell’azienda concessionaria rilasciava ai clienti. L’intera operazione ha evidenziato la continua presenza ed il capillare controllo del territorio da parte delle Fiamme Gialle, con il principale intento di rinsaldare la fiducia degli “utenti” che richiedono il giusto rispetto delle regole. Il Comando Provinciale di Chieti fino ad oggi ha eseguito oltre 2.300 controlli rilevando oltre 500 mancate emissioni di scontrino e/o ricevuta fiscale.

5 novembre 2010 0

Denunciati due giovani per ricettazione

Di admin

I Carabinieri della Stazione di Notaresco (TE), agli ordini del Maresciallo Capo Francesco RUSCIO, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Teramo due giovani ventenni del luogo C.C. e A.C, con l’accusa di ricettazione. Nel corso delle indagini i militari, avendo acquisito probanti elementi di colpevolezza nei loro confronti, eseguivano una perquisizione domiciliare in esecuzione di un decreto della Procura della Repubblica di Teramo emesso su loro richiesta. Nel corso dell’operazione di polizia, all’interno del garage dei giovani veniva rinvenuto un ciclomotore Malaguti F12 provento di furto perpetrato nella provincia di Teramo e regolarmente denunciato dal proprietario, una carcassa di un ciclomotore piaggio modello Zip, numerose carene e pezzi meccanici di ciclomotori, su cui si stanno svolgendo accurate indagini per verificare la provenienza. Nel corso dell’attività investigativa, i militari accertavano che i due giovani si erano adeguati con i tempi escogitando un sistema facile e veloce per rivendere i pezzi dei ciclomotori di dubbia provenienza. Infatti rivendevano i pezzi meccanici tramite il noto social Network “Facebbok” ovvero utilizzando altri siti internet tra i quali il più importante “Ebay”.

5 novembre 2010 0

Convegno su “Dinamiche evolutive e prospettive di sviluppo nel settore turistico”

Di redazionecassino1

Si terrà domani, sabato 6 novembre 2010, presso l’hotel Forum Palace in via Casilina Nord Cassino, si terrà il convegno dal titolo “Dinamiche evolutive e prospettive di sviluppo integrato del settore turistico nella provincia di Frosinone”, organizzato dall’Associazione Culturale Città del Futuro,  presieduta dal Giudice Paolo Andrea Taviano, in collaborazione con l’Istituto Alberghiero per il Turismo di Cassino e l’Unione Industriale della Provincia di Frosinone. I lavori avranno durata dalle 09:00 alle 13:00 e prevederanno interventi degli Onorevoli Mario Abruzzese  Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, dell’On. Stefano Zappalà, Assessore Regionale al Turismo, del Dott. Massimo Ruspandini, Assessore Provinciale al Turismo, del Dott. Antonio Russo, Responsabile Turismo Confindustria Frosinone, del Dott. Alessandro Pagliai, Direttore Generale della Nashbusiness Energy s.r.l. Associato ad Assolombarda, del Dott. Pietro Maceroni, Segretario Provinciale della C.I.S.L. e dell’Arch. Giacomo Bianchi. Il Presidente Taviano sarà moderatore dei lavori che sono finalizzati a tracciare delle linee programmatiche concrete con il contributo di tutti gli operatori del settore per la creazione di una vera e propria industria del turismo nel basso Lazio e nel cassinate in particolare, sfruttando tutte le risorse storiche, culturali, religiose, artistiche e industriali di questo territorio. Non a caso il titolo del convegno parla di sviluppo integrato, in quanto è necessaria una sinergia completa di progetti che coinvolgano non solo i luoghi di attrattiva turistica e la ricettività alberghiera, ma anche un diverso sviluppo urbanistico dell’intero territorio, per gestire e regolare adeguatamente i flussi turistici, rivalutando anche le potenzialità commerciali. Aggiunge Taviano che il turismo è una delle maggiori scommesse per il futuro del Basso Lazio che si può vincere solo con un “Sistema Turismo” presupponente la creazione di un sistema infrastrutturale adeguato che esalti le potenzialità del territorio mettendolo in correlazione con tutte le attrattive che vanno dai confini con l’Abruzzo fino al Tirreno e con il patrimonio turistico culturale di Roma e Napoli. Un’occasione di dibattito di alto livello che dia impulso ad una seria riflessione su quello che può diventare il principale volano di sviluppo per il futuro del Lazio Meridionale ed è per questo motivo che l’Associazione “Città del futuro” ha voluto rivolgere una particolare attenzione alla partecipazione dei giovani al convegno, in considerazione delle possibilità occupazionali che un’eventuale sviluppo del turismo può fornire alle generazioni future. Parteciperanno all’incontro anche numerosi Sindaci del Lazio meridionale ed anche il Presidente dell’Unione Industriale Pigliacelli ha fatto sapere di voler partecipare all’incontro.