Giorno: 8 novembre 2010

8 novembre 2010 0

Il calendario della Polizia di Stato per la solidarietà

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Anche quest’anno si rinnova l’importante e gradita tradizione del calendario della Polizia di Stato. Il ricavato dalla vendita del calendario, legato al progetto UNICEF per i bambini del Bangladesh, progetto che favorirà il loro accesso ai servizi sociali di base quali assistenza medica , psicosociale e scolastica e consentirà inoltre di riqualificare i bambini lavoratori recuperandoli e inserendoli nel sociale,sarà devoluto interamente all’UNICEF. Grazie alla passata edizione, è stato possibile raccogliere oltre 159.000 euro tutti devoluti al progetto nel Sud Sudan. L’iniziativa che conferma la forte colleganza tra la Polizia di Stato e l’UNICEF è l’espressione di una sentita solidarietà internazionale della Polizia di Stato che si esprime fattivamente ogni anno con l’adesione ai progetti dell’organizzazione delle Nazioni Unite. Il costo del calendario anche quest’anno sarà 6,00 euro per la versione da tavolo e 8,00 per quella da parete Le prenotazioni dei calendari dovranno essere effettuate entro e non oltre sabato 13 novembre. Ogni singolo cittadino potrà prenotare il proprio calendario presso gli sportelli URP della Questura di Frosinone o, anche ,dopo aver effettuato il versamento sul conto corrente postale nr 745000 intestato “ Unicef Comitato Italiano” con la causale “ Calendario della Polizia di stato 2011per il progetto Unicef nel Bangladesh” presentarlo presso lo sportello URP .

8 novembre 2010 0

Confindustria Frosinone, Abbruzzese: “promuovere uno sviluppo integrato per il rilancio dell’economia”

Di admin

“Ascoltare le esigenze dei giovani imprenditori e condividere dei programmi attraverso i quali anche l’Istituzione regionale può sostenere il tessuto produttivo del Lazio, è una delle priorità dell’attuale Governo. La Regione Lazio, in tal senso, si sta impegnando per inserire nuove risorse sul Fondo per il credito agevolato alle imprese, oltre ad essersi già attivata per smobilizzare i crediti che le stesse vantano nei confronti della Pubblica Amministrazione”. Ad affermarlo è stato il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, intervenuto nel pomeriggio di oggiAggiungi un appuntamento per oggi all’Assemblea del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Frosinone.

“Le imprese devono – ha aggiunto – poter contare su un quadro specifico di interventi incentrati sull’uso delle nuove tecnologie, su collegamenti telematici diffusi ed efficienti. Inoltre, gli enti pubblici devono modernizzarsi e procedere alla reale attivazione degli Sportelli Unici per le Attività Produttive, strumenti capaci di snellire i complessi iter burocratici. Non è più possibile infatti che i costi della burocrazia incidano così fortemente su operatori economici e cittadini.

In provincia di Frosinone va poi risolta un’altra difficoltà che consiste nell’aver concentrato la nostra economia su un unico settore. Occorrerà, dunque, promuovere uno “sviluppo integrato” tra il settore auto che deve continuare a rappresentare lo ‘zoccolo duro’, il volano della nostra economia, e tutti quei settori come l’agricoltura, l’artigianato e, soprattutto, il turismo e l’ambiente che possono determinare una vera differenziazione dell’economia, e rilanciare il territorio con nuove opportunità di sviluppo. Sono convinto – ha concluso Mario Abbruzzese – che solo la sinergia tra forze imprenditoriali, sindacali e istituzionali, potrà riuscire a tradurre in soluzioni concrete le esigenze che vengono dal mondo del lavoro, dell’impresa e dalle famiglie”.

8 novembre 2010 0

Battute finali per il progetto “Arca immigrati in onda”

Di admin

Arriva alle battute finali il progetto “Arca Immigrati in Onda”, promosso dalla Provincia di Chieti, con il finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per favorire l’integrazione delle seconde generazioni di immigrati. Mercoledì 10 novembre, alle ore 10, nella Sala Consiliare della Provincia di Chieti, si svolgerà il convegno conclusivo del progetto: un momento di incontro tra le istituzioni e la comunità per tracciare il bilancio di questa iniziativa ma anche per fare il punto sull’integrazione degli stranieri a livello locale. Tanti gli interventi attesi per l’appuntamento di mercoledì. Parleranno di immigrazione e società multietnica Enrico Di Giuseppantonio, Presidente della Provincia di Chieti, Vincenzo Greco, Prefetto della Provincia di Chieti, Gianfranca Mancini, Assessore provinciale alle Politiche Sociali. Ci saranno anche Natale Forlani, Direttore Generale della Direzione Generale Immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ilaria Avoni della COSPE ONG (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti) e Maruan Oussai, Presidente nazionale dell’Associazione Anolf Giovani 2 G. E poi ovviamente, tutti i protagonisti del progetto Arca Immigrati in Onda, tra cui Maurizio Preziuso, Direttore di Ud’Anet S.r.l., spin-off dell’Università G. D’Annunzio. Il convegno ha il patrocinio dell’Unric, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite. Nei mesi scorsi il progetto “Arca Immigrati in Onda” ha sviluppato una serie di azioni per favorire un rapporto migliore tra italiani e immigrati, rivolgendo particolare attenzione ai giovani, alle seconde generazioni. Gli strumenti utilizzati sono quelli dell’informazione, dalla carta stampata alla tv passando per la radio, servendosi delle tecnologie più moderne, come internet e digitale terrestre, sollecitando riflessioni e dibattiti sulla convivenza tra popoli di origine diversa. Tantissime le storie raccontate e le problematiche sollevate, come testimonia il sito dell’iniziativa: http://www.provincia.chieti.it/arcacultureinonda/

8 novembre 2010 0

Futuro e Libertà muove i primi passi anche nel cassinate

Di admin

Dopo le parole che Fini ha pronunciato ieri il Movimento Futuro e Libertà comincia ad assumere i contorni di vero partito politico. Anche nelle province i militanti iniziano ad organizzarsi e a Cassino Alessandro Minci, Presidente dei Giovani di Generazione Italia di Cassino, annuncia la costituzione della sezione locale. A tal proposito il finiano dichiara: “Il 6 ed il 7 novembre 2010 rappresentano per l’Italia un nuovo punto di partenza da cui ricostruire quel modello istituzionale che ha reso in passato l’Italia protagonista della scena internazionale.” “Nel primo Congresso Nazionale di Futuro e Libertà è nato un nuovo modo di fare politica. La Convention di Perugia è stata l’occasione per presentare il “Manifesto per l’ltalia” ossia l’ insieme dei capisaldi morali e politici di questo nuova realtà politica. In un clima denso di aspettative sabato pomeriggio dalla voce profondamente emozionata dell’On. Luca Barbareschi, sono stati enunciati ad uno ad uno valori come legalità, lealtà, moralità, amore per la patria; da giovane uomo politico non posso che sposare il passaggio in cui viene enunciato tra i vari obiettivi quello di poter ritrovare “un’Italia del merito, senza privilegi, caste e rendite di posizione, dove tutti abbiano uguali opportunità e dove vengano premiati i più capaci.” E’ proprio da e per questa prerogativa che bisogna lavorare sia a livello nazionale che locale per creare una nuova classe politica che sappia essere vicino e risolvere i problemi del cittadino lasciando ad altri la propaganda sterile ed inutile. E’ arrivato il momento di ricominciare a fare Politica, quella vera, che sappia dare risposte serie e concrete alle domande sullo sviluppo delle imprese, sulla crisi occupazionale, sul futuro dei giovani, sulla cultura , sulla ricerca, sulla scuola, sull’università , sulla tutela delle fasce più deboli e sulla famiglia. Sento profondamente la necessità di rivolgere questa “sfida” anche alla nostra Città perché è ora possibile rompere con il passato e permettere a tutti coloro che credono in un’ Italia diversa di poter essere protagonisti di un nuovo futuro di libertà. Per quanto riguarda le iniziative locali il “Circolo Giovani di GI” ha programmato, una serie di appuntamenti dedicati alla grande risorsa della nostra Nazione, quale “L’ASSOCIAZIONISMO”. Dopo il primo incontro che si è tenuto sabato 30 ottobre presso la Sala Conferenze della Provincia di Frosinone e che è stato dedicato alla conoscenza generale del mondo associativo, il secondo appuntamento è previsto per il prossimo 27 novembre. Il tema che verrà trattato ed approfondito anche da esperti del settore sarà quello delle associazioni che si dedicano ai problemi dei diversamente abili. L’obiettivo di tali incontri è quello di conoscere ed incontrare tutte le varie realtà associative per poterle, poi, ricomprendere nel primo portale on-line che verrà inaugurato entro gennaio 2011 in seguito ad un accurato censimento effettuato sul territorio. Entro la fina di novembre, inoltre, verrà inaugurata la nostra sede che diverrà un laboratorio giovanile pronto ad accogliere chiunque avrà idee e proposte per far migliorare la nostra città.

8 novembre 2010 0

Rilevata dai finanzieri la mancata emissione di oltre 1300 scontrini fiscali

Di admin

La Guardia di Finanza di Ortona, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo strumentale, ha rilevato la mancata emissione di oltre 1300 scontrini fiscali a carico di una società operante nel campo del commercio al dettaglio di mobili, ubicata presso un noto centro commerciale.

L’attività ispettiva ha riguardato il periodo che va dal 01 gennaio 2009 al 14 settembre 2010 ed i finanzieri hanno constatato la non conformità alla normativa in vigore – in materia di scontrini fiscali – per la certificazione fiscale delle vendite al dettaglio di mobili per la casa. Nella circostanza, inoltre, è stata constatata l’assenza della prescritta autorizzazione per il commercio su aree pubbliche.

Quest’ultima circostanza ha determinato l’emissione, da parte del competente Comune di Ortona, di un’ordinanza di cessazione immediata delle attività di vendita al dettaglio in relazione al superamento delle superfici espositive autorizzate dall’Ente presso il Centro Commerciale interessato.

Il rappresentante legale della società in argomento è stato, altresì, deferito all’A.G. competente per occultamento/distruzione di documentazione fiscale.

L’intera operazione ha evidenziato il costante monitoraggio di qualsiasi comportamento finalizzato all’evasione fiscale quale fenomeno di alterazione dell’equità del carico fiscale in capo ad ogni contribuente.

8 novembre 2010 0

Pale eoliche sui monti della Val di Sangro: cresce la protesta, interviene la Lipu Abruzzo

Di admin

Cresce in Val di Sangro la protesta contro le pale eoliche, all’assalto degli scorci più caratteristici del territorio. DomaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani, 9 novembre, all’esame del Comitato Via (Valutazione di impatto ambientale) della Regione arrivano due progetti, contestati dalla popolazione e dalle associazioni ecologiste. “Si tratta – spiega Stefano Allavena, coordinatore Lipu Abruzzo – dei progetti “Civitaluparella Wind” e “MontediMezzo”, compreso tra i comuni di Colledimezzo e Monteferrante. Progetti che prevedono l’innalzamento di torri eoliche potenti fino a 3 megawatt e che raggiungeranno anche i 182 metri d’altezza, quanto la cupola della basilica di San Pietro, tanto per avere un’idea della loro maestosità. Ecomostri che dovrebbero sorgere sull’area Iba 115 (Important Bird Area) Majella –Monti Frentani, che reca, dunque, vincoli dell’Ue. Si tratta di zone di protezione speciale grazie all’avifauna”. Come è stato di recente confermato anche dal Cai (Club alpino italiano) questi sono i luoghi del Piviere artico, nel periodo della migrazione, del Nibbio reale e dell’Aquila reale, che vi nidifica. E sono a poca distanza dal Parco nazionale della Majella. “A Civitaluparella – viene aggiunto – gli impianti dovrebbero spuntare su fondi percorsi da incendi e che non potrebbero essere toccati, perché, per legge, per 15 anni, dopo i roghi, è vietato modificare la destinazione d’uso dei terreni. Uno studio americano – si fa inoltre presente – rileva che se le pale vengono installate entro due chilometri dai centri abitati, si possono verificare malattie del sistema nervoso. A Civitaluparella le pale dovrebbero stagliarsi ad appena 400 metri di distanza dalle abitazioni”.

“Il Comune di Montelapiano vuole le pale, Fallo e Colledimezzo lo stesso, Civitaluparella ha in itinere questo progetto. Il cielo della Val di Sangro, se non si porrà un freno – spiega Allavena – verrà invaso da “frullatori”, figli della speculazione, che non risolvono il problema energetico e che altrove hanno messo in luce anche intrecci e malaffare. Mentre da un lato ci sono le riserve naturalistiche, si parla di turismo e prodotti tipici da valorizzare dall’altra si pensa ad un eolico devastante. Occorre la mobilitazione, in difesa del territorio”.

8 novembre 2010 0

Piano casa: le opportunità per lo sviluppo economico e sociale della città

Di admin

. Giuseppe Sebastianelli, da tempo impegnato in una riflessione politica più ampia volta a tracciare le linee guida degli aspetti sociali ed economici di competenza dell’Amministrazione Comunale dai quali il futuro Sindaco dovrà ripartire per fare di Cassino una città europea moderna ed efficiente, interviene sull’importante documento approvato dalla Giunta Regionale nelle passate settimane. L’ex assessore, fautore del Piano di zona per la riqualificazione e l’ampliamento del quartiere S. Bartolomeo sottoposto all’attenzione del consiglio comunale il 21 dicembre 2009 e mai approvato dall’assise, invita il Commissario straordinario, la dottoressa Pagliuca, ad adottare tale Piano, in quanto ha già ricevuto tutti i pareri della commissione urbanistica e degli altri enti competenti, affinché le Cooperative Edilizie Sociali che dispongono di terreni edificabili possano accedere ai fondi stanziati dalla Regione pari a circa 2,5 mln di euro. . Giuseppe Sebastianelli, che la materia conosce bene avendo appunto ricoperto l’incarico di Assessore all’Urbanistica, durante il quale, sempre nel dicembre del 2009, ha proposto all’attenzione del Consiglio comunale la deliberazione di misure straordinarie per il settore edilizio e interventi per l’edilizia residenziale sociale secondo la legge regionale 21/2009, afferma inoltre: . Ora il Consiglio regionale, tenendo presente che l’applicazione della l.r. 21/2009 può essere attuata fino al 4/12/2011– chiede infine Sebastianelli – approvi in tempi rapidi la modifica già varata dalla Giunta coerentemente con la promessa fatta in campagna elettorale, affinché il nuovo Piano casa già agli inizi dell’anno prossimo dia quelle risposte che il precedente non ha dato in quanto molto restrittivo soprattutto nelle zone agricole.

8 novembre 2010 0

Festa della pizza in Umbria con gli ingredienti d’Abruzzo protagonisti

Di admin

Successo per la Festa della pizza che si è svolta nei giorni passati a Narni (Terni) ”, nel corso del festival “Eruzioni”, e che è stata abbinata alla presentazione in anteprima nazionale dell’edizione 2010 della “Guida alle Pizzerie d’Italia Edikronos”. Migliaia di pizze, tra gli apprezzamenti, sono state sfornate da Nicola Salvatore, di Lanciano, presidente di Pizz’Abruzzo Doc, che ha animato la kermesse con un exploit di fantasia e professionalità e condita di prodotti tipici regionali, dai tartufi alle ventricine abruzzesi, sia quella Vastese che Teramana .

Gli impasti delle pizze servite sono stati preparati dagli allievi del corso di panetteria e pasticceria della casa circondariale di Terni, coordinati dallo stesso Nicola Salvatore, che ne ha anche elogiato l’impegno. “Tra l’altro – spiega Salvatore – uno di loro godrà di un permesso speciale per andare a lavorare presso una pizzeria. Sono state anche gettate le basi per altri corsi, visto il risultato di questa esperienza”.

La Festa, organizzata col patrocinio della Regione Umbria e della Provincia di Terni e in collaborazione col Comune di Narni e la Coldiretti, è durata quattro giorni e ha avuto come madrina d’eccezione Anna Moroni, pilastro della trasmissione di Rai 1 “La prova del cuoco”.

I prossimi appuntamenti programmati dalla “Guida alle Pizzerie d’Italia” e dal suo autore Vito Saturno sono il Campionato di Pizza ai colori e sapori umbri e, per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, “Le Pizze d’Italia”: una sorpresa, anche per il mondo della pizza. “Inziative – conclude Salvatore – alle quali parteciperemo con le nostre specialità. La Moroni, poi, si è interessata sia ai prodotti usati per la farcitura della pizza, sia alla sua particolare lavorazione a forma di stella! Ha anche accennato ad una possibile partecipazione a qualche puntata de “La prova del cuoco”. Staremo a vedere”. Nicola Salvatore nei prossimi giorni sarà impegnato a Lanciano, col proprio staff, nella rassegna “Agroalimenta”.

8 novembre 2010 0

Accoltella un uomo causandogli la perforazione dello stomaco, arrestato

Di admin

In Esperia, i militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia traevano in arresto PETRONIO Roberto, 30enne del posto, poiché resosi responsabile di “lesioni personali aggravate”. Gli accertamenti effettuati dal personale operante permettevano di verificare che il predetto, in località Caporave di quel comune, a seguito di una lite accoltellava, un 33enne di Spigno Saturnia (LT), causandogli la perforazione dello stomaco, giudicato in prognosi riservata e ricoverato presso il reparto di chirurgia dell’ospedale civile di Formia (LT). L’arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

8 novembre 2010 0

Cenceglie Sora vince il derby e conserva il primato

Di redazionecassino1

Tutto secondo previsioni nella settima giornata del campionato di ‘Eccellenza’. Vincono, infatti, tutte le prime in classifica. Cenceglie Sora, vince il derby casalingo con Elite Sora per 3 a 0 e mantiene il primato a diciannove punti. Galluccio supera, di misura, 1 a 0 Castelnuovo e si mantiene in scia con la vetta a quota diciassette, mentre guadagna terreno Shascia Boys che battendo il Moscuso per 4 a 1, riagguanta la terza posizione in solitario, scavalcando TopWay-La Ferrara superato in casa per 1 a 3 dal Rocca D’Evandro. La formazione campana guadagna anche terreno in classifica raggiungendo quota quattordici e superando proprio TopWay-La Ferrara. Passo falso del Cerreto fermato da Arca di Noè per 1 a 0. Vincono inoltre, Selvacava, 0 a 1, sul terreno della Longobarda Pontecorvo  e Colfelice, 0 a 2, sul campo del S. Giorgio 1996. Non vanno oltre il pareggio a reti inviolate Real Foresta e Atletic Mignano. Diciannove le reti segnate in questo turno di campionato che permettono a Maurizio Ruizzo (TopWay-La Ferrara) di guidare la classifica cannonieri con sette reti.  A  quattro centri seguono, invece, Gianni Lo Giudice (Am. San Giorgio); Claudio Granato (Real Foresta); Diego Matrunola (Rocca D’Evandro) e Rino Calderone (Top Way La Ferrara).