Giorno: 15 novembre 2010

15 novembre 2010 0

Meteo, il maltempo si sposta al centro sud sul Tirreno

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Come già anticipato nella giornata di ieri, una perturbazione di origine atlantica è attiva sulla penisola italiana e determina, nella giornata di oggi, condizioni di tempo perturbato sulle regioni del nord Italia. Da domattina il minimo associato a tale depressione, presente sul mar Ligure, si muoverà verso il verso il tirreno, causando un’estensione del maltempo alle regioni tirreniche centro-meridionali con forte ventilazione nei bassi strati. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteo che prevede dalla mattinata di domani, martedì 16 novembre 2010, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale localmente di forte intensità, sulle regioni settentrionali in estensione alla Sardegna, e poi alle regioni centro-meridionali specie sui settori tirrenici; i fenomeni saranno accompagnati da scariche elettriche e forti raffiche di vento. La ventilazione sarà molto sostenuta dai quadranti occidentali sulla Sicilia, in estensione al resto del sud con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà, come fatto anche nella giornata odierna, a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

15 novembre 2010 0

Aidaa denuncia sito gruppo “Manciacani” su Facebook

Di redazione

Con una denuncia penale anticipata via email alle ore 12.04 odierne indirizzata alla procura della repubblica di Milano e alla polizia postale del capoluogo lombardo, anticipando la denuncia con una telefonata alla polizia postale di Milano effettuata da presidente nazionale di AIDAA Lorenzo Croce alle ore 11.42 di questa mattina l’ASSOCIAZIONE ITALIANA DIFESA ANIMALI ED AMBIENTE ha chiesto alla procura della repubblica di Milano ed alla polizia postale l’oscuramento della pagina di Facebook intitolata “No all’abbandono dei cani. Mangiamoli” ed ha anche chiesto di individuare e punire non solamente i responsabili, i creatori ed i curatori di tale pagina, ma anche tutti coloro che hanno postato fotografie e commenti che istigano il reato di maltrattamento ed uccisione di cani. La pagina in questione presenta una serie di fotografie macabre, con cani impiccati e con cani sottoposti a maltrattamenti, maltrattamenti che vengono altresì espressamente dichiarati attraverso messaggi scritti. Il presidente di AIDAA Lorenzo Croce inviando la denuncia (sottoriportata) ha chiesto l’immediato oscuramento della pagina facebook e la denuncia per il reato di maltrattamento di animali con istigazione alla morte, macellazione ed alla consumazione della carne di cane (c’è un immagine che spiega come sezionare il cane ucciso e quali sono le parti del corpo maggiormente commestibili) per tutti coloro i quali hanno postato messaggi o fotografie che istigano tale maltrattamento. “Una vera e propria denuncia collettiva contro tutti questi cialtroni che istigano al maltrattamento alla morte ed alla macellazione dei cani- ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA- ci piacerebbe vedere questi cialtroni alla sbarra tutti insieme per essere giudicati e puniti secondo la legge del maltrattamento che prevede fino a 3 anni di galera. La prima cosa che chiediamo è comunque l’immediato oscuramento della pagina di Facebook e con questa l’oscuramento di tutte le altre pagine che contengono simili idiozie. Ci aspettiamo ovviamente che come avvenuto nei mesi scorsi per il sito mangiagatti.com l’intervento di chiusura sia tempestivo e rapido e che i responsabili siano puniti severamente”.

15 novembre 2010 0

Accoltella ed uccide la nipotina di appena 2 mesi, terrore a Napoli

Di redazione

Piangeva e questa colpa, gli è costata la vita. La piccola Sofia, ieri sera, era stata lasciata dai genitori alle cure della nonna. La giovane coppia, a due mesi dalla nascita della piccola, si era concessa una passeggiata in centro a Napoli. Tutto sembrava andare bene fino a quando, lo zio della piccola, un 29enne con problemi psichici, ha preteso di prenderla in braccio. La donna non ha potuto fare molto per evitarlo ma certo non immaginava cosa sarebbe accaduto di lì a poco. La piccola, infatti, avrebbe iniziato a piangere nonostante lo zio la rassicurasse. A due mesi si piange per qualsiasi motivo ma evidentemente il 29enne ha interpretato quel pianto come un segnale ostile ed è stato terrore. Sotto gli occhi atterriti della nonna, infatti, l’uomo si è armato di un coltello da cucina e non ha esitato ad accoltellare il piccolo corpo togliendogli la vita in un modo atroce. Una storia che dimostra come, troppo spesso, la realtà riesce a superare la più fervida immaginazione criminale. Nemmeno in un film, quello tra i più terribili, si è arrivati, infatti, ad immaginare la scena che si è ritrovata davanti, la madre e il padre al ritorno. I carabinieri, hanno arrestato il 29enne ma nulla c’era ormai da fare per Sofia.

15 novembre 2010 0

Agricoltura, Abbruzzese: “Regione al lavoro per attivare distretto rurale Val Comino”

Di redazione

“Sono particolarmente lieto della disponibilità accordataci dall’assessore all’Agricoltura, Angela Birindelli, che ha deciso di incontrare gli amministratori locali per confrontarsi su un tema di assoluta attualità, come è quello che riguarda l’attivazione del Distretto rurale della ‘Valle di Comino’, che interessa gran parte del tessuto imprenditoriale agricolo non solo di questa zona, ma di tutta la provincia di Frosinone”. Ad affermarlo, nella tarda mattinata di oggi, è stato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, incontrando ad Atina insieme all’assessore Birindelli, 25 sindaci del comprensorio per parlare dell’istituzione del Distretto. “La Val Comino – ha continuato – è un vero concentrato di ricchezze naturali, a partire dai suoi prodotti enogastronomici, prodotti pregiati come il Fagiolo Cannellino di Atina, che non più di qualche settimana fa ha ricevuto dall’Ue il marcio Dop Europeo. Sappiamo che la legge regionale 1/2006, quella per l’Istituzione dei distretti rurali e dei distretti agroalimentari di qualità, non è stata ancora completamente attuata. A tal proposito – ha ricordato Abbruzzese – in Commissione regionale Agricoltura è già stato aperto un tavolo di confronto per elaborare una nuova legge. La politica dei distretti è infatti un tema di rilevanza strategica. I distretti sono nati proprio per favorire lo sviluppo delle aree rurali, per valorizzare le vocazioni naturali del territorio e consolidare l’integrazione tra i diversi settori produttivi in ambito locale. Tutto questo sottolineando lo stretto legame tra le politiche distrettuali e quelle di sviluppo rurale. La Valle di Comino, in tal senso, ha tutte le carte in regola per poter diventare distretto. L’assessore Birindelli – ha annunciato il presidente del Consiglio regionale – nei prossimi giorni tornerà a Frosinone per parlare del Piano regionale di Sviluppo rurale 2007/2013 e delle altre politiche di coesione che la Regione Lazio attuerà per rilanciare tutto il comparto agricolo. Il compito dell’Istituzione regionale – ha concluso Abbruzzese – è senz’altro quello di disciplinare le modalità di integrazione tra tutti i fondi disponibili, da quelli previsti dalla legge regionale sui distretti, dalle risorse previste dal Piano, fino alle altre politiche di coesione messe in campo dall’assessorato all’Agricoltura”.

15 novembre 2010 0

“Le giornate della Scienza” ultime giornate della IV edizione

Di redazione

Domani, 16 novembre, si concluderanno LE GIORNATE DELLA SCIENZA, IV EDIZIONE Ultimi eventi in programma, oggi e domani: – 15 novembre, 10.00 – 12.00 – Conferenza RICICLARTE a cura dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone; – 16 novembre, 16.00 – 18.00 Conferenza “Sviluppo sostenibile: impegni, ricerca e proposte”, relatori i rappresentanti di: Comune di Frosinone, Assessorato all’Ambiente, Confindustria Frosinone, Osservatorio Astronomico di Campo Catino, Guarcino, U.S.R. Lazio – Ufficio XI Ambito territoriale provincia di Frosinone, Università degli Studi di Cassino, Facoltà di Ingegneria e Viscolube S.p.A. – 16 novembre, 18.00 – 19.00 – Sfilata di moda con i capi della collezione “I Jeans del Re”, accompagnata dall’Orchestra e dal Coro degli allievi del Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano. 11 – 16 novembre 2010, interno Villa Comunale di Frosinone – mostra I jeans del Re: il riuso del denim come esempio di costruzione di un brand a partire da un capo usato, organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Frosinone. La mostra – mostra I jeans del Re: il riuso del denim come esempio di costruzione di un brand a partire da un capo usato, organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Frosinone. La mostra espone i capi progettati ed eseguiti dal corso di Fashion design dell’ABA di Frosinone; – esposizione Arte e riciclo nelle aule scolastiche, a cura delle Scuole secondarie di I grado di Alatri, Ferentino e Sora ad indirizzo musicale e l’I.I.S. “A.G. Bragaglia” di Frosinone che espongono rispettivamente strumenti musicali ed opere d’arte realizzati con materiale riciclato; – spazio educativo La rigenerazione degli oli usati curato da Viscolube S.p.A.- Stabilimento di Ceccano, per attirare l’attenzione dei visitatori sul riciclo degli oli usati; – stand Dall’acqua per l’acqua: raccogli i tappi di plastica e la solidarietà raggiunge i villaggi della Tanzania, gestito dal Centro Mondialità Sviluppo Reciproco di Livorno, per effettuare una raccolta straordinaria di tappi di plastica, per realizzare sistemi di approvvigionamento idrico nei villaggi della Tanzania. SCIENZA E SVILUPPO SOSTENIBILE Villa Comunale di Frosinone, 11 -16 novembre 2010 Si conclude l’appuntamento con “Le Giornate della Scienza”, manifestazione che si propone di divulgare la scienza attraverso una ricca serie di attività nelle quali tutti possano trovare stimoli e spunti di riflessione sulla realtà che ci circonda. L’iniziativa è nata dalla felice collaborazione tra Comune di Frosinone – Centro Ricerca Formazione Frosinone, l’Università degli Studi di Cassino – Facoltà di Ingegneria, l’Accademia di Belle Arti di Frosinone e l’U.S.R. Lazio – Ufficio XI Ambito territoriale per la provincia di Frosinone. Il tema di quest’anno è stato “Scienza e sviluppo sostenibile’, a sottolineare il ruolo fondamentale della scienza nella difesa del nostro territorio se accompagnato da comportamenti umani corretti e sostenibili. L’iniziativa, come riconosciuto dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO “s’inquadra nel Decennio ONU dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile e contribuisce in maniera significativa a diffonderne i principi e realizzarne gli obiettivi”. La manifestazione è stata patrocinata dalla Provincia di Frosinone ed è stata realizzata grazie anche al supporto di sponsor privati.

15 novembre 2010 0

Blitz dei carabinieri al mercato del sesso, tre clienti multati

Di redazione

E’ costata cara la sortita al mercato del sesso fatta da tre uomini, ieri sera a Frosinone. Forse ignoravano che nel capoluogo ciociaro è in vigore una ordinanza comunale che vieta, previo salata sanzione amministrativa, il fermarsi a concordare il prezzo con le prostitute sulla strada pubblica. I carabinieri, quindi, impegnati in un controllo del territorio hanno sorpreso C.D., 49 anni di Collepardo, B.M., 42 anni di Boville Ernica e D.F.M., 34 anni di Terracina mentre contrattavano il prezzo di prestazioni sessuali con V.N.M., 21 anni, domiciliata a Roma. Oltre alle sanzioni amministrative comminate agli uomini, la ragazza è stata allontanata con un foglio di via obbligatorio.

15 novembre 2010 0

Finisce con le gambe nella fresa del trattore, agricoltore salvato da 118 e vigili del fuoco

Di redazione

Il rapido intervento dei soccorsi ha evitato, oggi a Fossacesia, l’ennesima tragedia sul lavoro. L’emergenza è scatta alle 10,35 in località Cupa S. Agnese nel comune di Fossacesia dove un agricoltore D. S. N. di anni 42, era rimasto incastrato con le gambe nella fresa del suo motocoltivatore mentre lavorava un terreno di sua proprietà. Sul posto sono arrivati in pochi minuti i vigili del fuoco di Lanciano, un’ambulanza del 118 e, data la gravità della situazione, anche un’eliambulanza. Ai vigili del fuoco è toccato il compito di smontare parte dell’attrezzo agricolo montato sul trattore per riuscire a liberare gli arti inferiori dell’uomo. Una volta libero, il ferito è stato affidato alle cure degli operatori del 118 che lo hanno elitrasportato in ospedale a Chieti. Sulle cause dell’incidente stanno indagando i carabinieri di Fossacesia.

15 novembre 2010 0

Duplice omicidio con suicidio, tragedia in Molise

Di redazione

Ha ucciso la madre 82 anni sparandole alla schiena, la cugina 74enne della donna con un colpo al volto e, poi, ha rivolto l’arma contro se stesso sparando per ben due volte prima di trovare la morte. Un terribile fatto di sangue che si è verificato ieri sera nel comune di San Biase in Molise. Ad armare la mano omicida e suicida dell’uomo sembra essere stata la depressione, a causa della quale, con un fucile semiautomatico, ha prima sparato contro l’anziana madre costretta alla sedia a rotelle, poii quando è accorsa la cugina della donna, Giuseppe Giagnacovo, ha sparato nuovamente mietendo così la sua seconda vittima. Ma non basta. Secondo la ricostruzione degli investigatori, l’uomo avrebbe rivolto il fucile contro di se sparando una prima volta all’addome, e un secondo colpo al petto. Ad accorgersi della tragedia è stata una vicina di casa che ha lanciato l’allarme.

15 novembre 2010 1

Vaccinazione antinfluenzale, la Asl amplia orari e postazioni

Di redazione

La Asl Lanciano Vasto Chieti ha ampliato gli orari a disposizione dei cittadini per le vaccinazioni antinfluenzali nell’area di Chieti, prevedendo aperture anche nelle ore pomeridiane. Tra l’altro è stato aperto un centro vaccinale straordinario presso l’ex Ospedale Pediatrico di Chieti, al primo piano di via Nicolini 6. L’Azienda sanitaria locale mette a disposizione dei numeri telefonici ai quali i cittadini possono rivolgersi per avere informazioni e fissare l’appuntamento per la vaccinazione. Questi i centri vaccinali dell’area di Chieti con i relativi numeri di telefono: Chieti, via Salomone 101 (0871.345196); via Nicolini 6 (0871.358803 o 0871.358854). Ortona, piazza San Francesco 1 (085.9173223). Francavilla al Mare, Distretto sanitario di Contrada Alento (085.4917895). San Giovanni Teatino, Sede erogativa del Distretto (085.444461). Miglianico, Sede erogativa del Distretto (0871.958040). Orsogna, Sede erogativa del Distretto (0871.867063). Tollo, sede erogativa del Distretto (0871.969099). Ci si può vaccinare anche presso gli ex medici condotti e gli ex ufficiali sanitari presenti sul territorio. Nell’area di Lanciano Vasto è possibile rivolgersi per le vaccinazioni antinfluenzali ai Distretti sanitari di Lanciano, Vasto, San Salvo, Gissi, Castiglione Messer Marino, Fossacesia, Atessa, Casoli, Lama dei Peligni, Torricella Peligna, Villa Santa Maria nonché alle sedi degli ex ufficiali sanitari di Lentella, Furci, Casalanguida, Carunchio, Tufillo, Fraine, San Giovanni Lipioni, Frisa, Rocca San Giovanni, Civitella Messer Raimondo, Fara San Martino, Monteodorisio, Colledimacine, Bomba, Colledimezzo, Pizzoferrato. La vaccinazione è gratuitamente per le persone che rientrano nelle categorie a rischio indicate dal Ministero della Salute. Tra queste sono compresi gli «over 65» e le altre tipologie indicate dal Ministero della Salute in una tabella disponibile sul sito Internet www.asl2abruzzo.it. L’affluenza degli utenti nei centri vaccinali della provincia di Chieti è buona, la gente sta rispondendo positivamente, anche se lo scorso anno l’adesione fu superiore per i timori legati all’influenza A/H1N1. I medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta stanno collaborando attivamente e hanno già ritirato la maggior parte dei vaccini a loro destinati. L’invito della Asl ai cittadini è di aderire il prima possibile alla campagna vaccinale, in modo da essere già protetti efficacemente dal vaccino nel momento in cui si diffonderà il virus.

15 novembre 2010 0

Accordo tra Equitalia e Confesercenti per semplificare la burocrazia alle imprese

Di redazione

Meno intralci burocratici e più semplificazione per le piccole e medie imprese, grazie all’accordo quadro biennale tra Equitalia e Confesercenti che istituisce un canale diretto tra gli agenti della riscossione e le realtà rappresentate dall’associazione. L’accordo, che si aggiunge a quelli già stipulati da Equitalia con altri soggetti rappresentanti il mondo imprenditoriale, prevede una stretta collaborazione tra le due istituzioni per fornire assistenza alle imprese attraverso soluzioni individuate di volta in volta da intese a livello locale. In particolare, gli agenti della riscossione e le associazioni territoriali di Confesercenti aderenti all’iniziativa stipuleranno convenzioni per avviare progetti su più fronti: consulenza, formazione, sportelli dedicati e tutto quanto ritenuto più adatto a semplificare la vita a imprenditori e commercianti. Nel protocollo sono previsti anche incontri periodici per monitorare i risultati raggiunti sul territorio, nell’ottica di potenziare ulteriormente l’assistenza alle piccole e medie imprese. «L’intesa siglata rientra in una prospettiva ampia di collaborazione con il mondo dell’associazionismo – ha evidenziato a margine della firma il direttore generale di Equitalia, Marco Cuccagna – Tra i compiti di Equitalia c’è sicuramente quello di prestare ascolto ai contribuenti e trovare soluzioni alle esigenze di cittadini e imprese, soprattutto nei momenti di maggiore difficoltà». «Il protocollo d’accordo è importante perché segna una nuova significativa tappa nella collaborazione fra l’amministrazione finanziaria e le nostre pmi – sottolinea Giuseppe Capanna, Direttore Generale Confesercenti – che soprattutto nel territorio auspichiamo possa sviluppare esiti utili e positivi. Sarà nostra cura monitorare l’attuazione di questa intesa che può rendere fra l’altro sempre più concreta la realizzazione dei principi presenti nello Statuto del contribuente».