Giorno: 18 novembre 2010

18 novembre 2010 0

Sorpreso a danneggiare un’auto si scaglia contro gli agenti della polizia stradale

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

E’ stato sorpreso, questa mattina alle 4, dagli agenti della polizia stradale del Distaccamento di Cassino davanti al bar Reale, impegnato a danneggiare un’auto. Si tratta di un 42enne che all’arrivo degli agenti aveva già rotto lo specchietto retrovisore e l’antenna dell’autoradio. Alla vista degli agenti l’uomo ha iniziato ad inveire e minacciare fino ad alzare le mani. Ne è nata una colluttazione durante la quale gli agenti hanno tardato pochi minuti per immobilizzarlo e arrestarlo con l’accusa di resistenza, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale oltre ai danneggiamenti. Per questo, questa mattina, si sono aperte le porte del carcere San Domenico. Er. Amedei

18 novembre 2010 0

Figlio di sindacalista arrestato per rapina, lo sfogo del fratello

Di redazione

In merito all’arresto per rapina del figlio di un sindacalista ucciso dalla camorra, pubblichiamo la lettera di protesta del fratello dell’arrestato comprendendo lo stato d’animo e, in parte, anche le accuse mosse agli articolo pubblicati in merito, tra cui anche il nostro. “Spett.le redazione, capisco che si deve far notizia, ma non era il caso di evidenziare che mio fratello salvatore era figlio di Federico Del Prete, facendo un antinomia e un poragone che non hanno attinenza con la nostra famiglia. Mio fratello è un soggetto debole che va aiutato, sbaglia in continuazione, ma cio non implica di pragrafare il padre sindacalista e lui rapinatore. orbene sono rammaricato. Invio una mia lettera formale di protesta a tutti i giornali campani che hanno con enfasi apostrafato tale cosa. rammento che mio fratello non ha avuto accesso ai benefici prevsiti dalle normative vigenti in merito alle vittime di camorra. Grazie dott. Gennaro Del Prete”

18 novembre 2010 0

Assessorato alle Politiche Sociali: Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Di admin

Si terrà lunedì 22 novembre 2010 dalle ore 9.30 alle ore 18.00, presso il Polo Museale S.Spirito di Lanciano, la Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza sul tema dell’intercultura denominata: “Vivi…amo il mondo a colori”. All’importante manifestazione, organizzata dal Comune di Lanciano, Assessorato alle Politiche Sociali, hanno partecipato attivamente tutti i servizi comunali destinati ai minori: Città dei Bambini, Ci Vediamo in Biblioteca, Centro di Aggregazione Giovanile, Servizio Socio-Psico-Educativo per la Famiglia, Tempo per le Famiglie, Nidi d’Infanzia, Equipe territoriale per le Adozioni e Tutela Minori. L’evento ha visto il coinvolgimento anche dell’Associazione Culturale Atlas di Lanciano che ha contribuito attraverso la realizzazione della mostra fotografica “altrove” percorsi attraverso i volti e le professioni degli stranieri e ha collaborato all’allestimento della mostra interculturale “Un Mondo Possibile” ideata dagli operatori del servizio Ci Vediamo in Biblioteca. Saranno presenti altre due mostre, “Chicci…e Pasticci” a cura dei nidi d’infanzia e del relativo servizio integrativo Tempo per le Famiglie e “…L’angolo delle curiosità” a del servizio la Città dei Bambini. Il Percorso prevede anche altre due mostre fotografiche la prima denominata “I Sorrisi del Mondo” curata sempre dal servizio Ci Vediamo In Biblioteca, e la seconda “Le Radici e Le Ali” che intende testimoniare esperienze di adozioni internazionali, a cura dell’Equipe Territoriale per le adozioni e la tutela minori. La mattinata sarà dedicata ai ragazzi appartenenti alle classi prime delle scuole secondarie di primo grado e ai bambini delle classi quarte e quinte delle scuole primarie, che costituiscono il Consiglio dei Bambini con la partecipazione di Marco Maggi, consulente educativo e formatore di fama nazionale. Il pomeriggio, invece, vedrà protagonisti anche i bambini dei nidi e delle scuole d’infanzia, ai quali sarà dedicato un laboratorio sensoriale “CuriosiAMO nel mondo”. I bambini e i ragazzi saranno impegnati in un laboratorio di danze etniche dal mondo: “Ballate tutti quanti”. A cura dell’Associazione Culturale di Idee la manifestazione si concluderà con uno spettacolo di “danze dal mondo”.

18 novembre 2010 0

Distretto del marmo, Abbruzzese: “Massimo impegno della Regione per modifica legge 17/2004”

Di admin

“Il Distretto del Marmo costituisce una grande risorsa, un valore aggiunto per il nostro territorio, una certezza economica per tutta la Provincia di Frosinone”. Con queste parole, Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, ha introdotto il suo intervento nel corso dell’incontro di oggi che ha visto protagonisti i vertici del Cosilam (Consorzio Industriale del Lazio Meridionale), rappresentato dal vice presidente Antonio Gargano, insieme al presidente e ai vice presidenti della Commissione regionale Piccola e Media Impresa, Francesco Saponaro, Anna Maria Tedeschi e Gina Cetrone e agli amministratori dei Comuni del distretto.

L’iniziativa, tenutasi all’Hotel Edra Palace di Cassino, è servita per aprire un importante tavolo di discussione e confronto sulle “Tematiche relative al rinnovo delle autorizzazioni all’esercizio estrattivo”, in vista delle modifiche che la X Commissione intende apportare alla Legge Regionale n. 17 del 6 dicembre 2004, quella che, in sintesi, disciplina l’attività estrattiva di materiali di cava e torbiera. All’incontro hanno preso parte anche il consigliere regionale Annalisa D’Aguanno e il Commissario prefettizio del Comune di Cassino, Angela Pagliuca.

“Per capire l’importanza dell’argomento, basti pensare – ha continuato il presidente Mario Abbruzzese – che le 90 aziende localizzate nel territorio di sei piccoli Comuni rappresentano circa il 40% del totale provinciale, con una capacità produttiva di 350mila tonnellate annue ed un fatturato di circa 50milioni di euro, mantenendo un occupazione stabile per oltre 800 addetti. Inoltre in questo momento il Distretto del Marmo, anche se tra mille difficoltà, è tra i pochissimi settori in provincia che registrano un segno positivo nell’export.

In campagna elettorale ho preso degli impegni con gli imprenditori e gli artigiani che operano da anni nel settore della lavorazione, della trasformazione ed dell’estrazione del marmo. Si è parlato di sostegno per la valorizzazione e commercializzazione del Perlato Royal di Coreno, di ampliamento delle cave già esistenti, di modifica della legge regionale 17/2004 e di rivalorizzazione di tutto il Distretto industriale del ‘Perlato Royal’. Sono questi i punti su cui focalizzare l’attenzione, tanto più in questa fase di crisi economica e finanziaria.

Sarà prioritario creare una vera unione tra le associazioni territoriali presenti e quelle sovracomunali, riaprire il rapporto azienda-credito, che da sempre è stato, per i lavoratori di questo settore, un ostacolo alla crescita ed allo sviluppo delle aziende della zona. Bisogna sostenere e potenziare il Distretto del marmo nell’interesse dei Comuni del Distretto e di tutto il territorio. Insieme, imprenditori, Cosilam, sindaci e Regione, dobbiamo impegnarci in un grande lavoro di progettualità per fare del Distretto del Marmo il volano per il rilancio e la valorizzazione dell’area. Sarà necessario rafforzare le potenzialità occupazionali di questo territorio e preservare l’area come bacino marmifero. Anche da presidente del Cosilam ho sempre sostenuto che il Distretto rappresenti un grande patrimonio per la crescita economica, sociale e culturale del nostro territorio”.

18 novembre 2010 0

Guardia di Finanza: scoperta struttura recettiva sconosciuta al fisco

Di admin

Nei giorni scorsi il nucleo di polizia tributaria di Chieti ha concluso una verifica fiscale nei confronti di un soggetto proprietario di diversi immobili nel comune di Chieti che concedeva “a nero” in locazione le camere, anche a studenti universitari. La persona fisica interessata esercitava l’attivita’ di affittacamere con regolare licenza rilasciata dagli organi competenti da diversi anni ma non aveva mai istituito i libri e registri obbligatori ai fini fiscali finalizzati a dichiarare i proventi dell’attivita’ economica. In effetti l’imprenditore non ha mai emesso le relative ricevute fiscali sottraendo all’erario imponibile irpef per oltre € 80.000,00 – irap per €. 135.000,00 ed iva per circa € 150.000. Il reddito e’ stato ricostruito dalle fiamme gialle di chieti effettuando controlli incrociati presso enti locali ed altre strutture ricettive e l’invio di questionari ai potenziali clienti. La posizione dell’affittacamere oltre ad essere segnalata ai competenti uffici finanziari e’ stata anche posta in evidenza agli uffici di pubblica sicurezza e agli enti locali per i provvedimenti amministrativi di competenza che prevedono, tra l’altro, anche la chiusura temporanea dell’attivita’. Il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di chieti, quale organo di polizia economico finanziaria, da sempre impegnato nella tutela delle entrate e delle uscite di bilancio, ha intensificato l’attivita’ di repressione soprattutto nei confronti di soggetti completamente sconosciuti al fisco.

18 novembre 2010 0

Spaccio di cocaina, arrestati dai carabinieri un 43enne ed un 32enne

Di admin

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Vasto, unitamente ai Carabinieri della Stazione di Cupello, hanno tratto in arresto: – Grisolia Ludovico, 43enne, pregiudicato, domiciliato a Cupello; – Lariviera Gerri, 32enne, pregiudicato, di Petacciato. I Carabinieri della Stazione di Cupello, durante i controlli presso l’abitazione del GRISOLIA, sottoposto dall’ A. G. di Vasto al regime degli arresti domiciliari meno di un mese fa, essendo stato arrestato nel settembre dello scorso anno per lo stesso reato, si erano insospettiti della presenza nella zona di individui provenienti da altri paesi. I militari del Nucleo Operativo, approfondendo le notizie ricevute dai colleghi di Cupello, attraverso una serie di servizi di osservazione e controllo nell’area interessata, fingendosi operai addetti alla manutenzione delle strade e tecnici del GAS, assistevano in diretta all’attività di spaccio posta in essere dal Grisolia presso la sua abitazione. Verso le 13,00, infatti, i Carabinieri notavano entrare nell’abitazione del Grisolia un individuo già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio il quale, dopo pochi minuti, usciva per allontanarsi a bordo di un furgone. Mentre i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile poco più avanti procedevano al fermo del furgone e all’identificazione del conducente, i colleghi del Nucleo Operativo entravano all’interno dell’abitazione del Grisolia, trovando quest’ultimo con un bilancino di precisione e, su una credenza, sette grammi di sostanza stupefacente di tipo “cocaina” e alcuni pezzi di “hashisc” per complessivi nove gr.. Nel frattempo la perquisizione nei confronti del primo soggetto, identificato in Larivera, consentiva di rinvenire 110 gr. di cocaina, avvolti in un involucro di cellophane a sua volta avvolto in un foglio di carta da imballaggio, occultati nella tasca del giubbotto. Con l’accusa di spaccio di stupefacenti, quindi, Grisolia e Larivera venivano arrestati e rinchiusi nel Carcere di Vasto.

18 novembre 2010 0

Comparto estrattivo, D’Aguanno (Pdl): “Si alla proroga purchè sia l’ultima”

Di admin

“Non si possono abbandonare nell’incertezza mille famiglie ed un intero comparto: occorre una soluzione definitiva per il settore estrattivo di Coreno Ausonio e del resto del Lazio”: la sollecitazione è del consigliere regionale del Pdl, Annalisa D’Aguanno che stamattina è intervenuta a margine dell’incontro di sindaci e imprenditori deln Cassinate e del bacino corenese, all’incontro con il consigliere Francesco Saponaro, presidente della commissione regionale a Pmi, Commercio ed Artigianato.

“Bisogna arrivare in tempi rapidi – ha scandito l’onorevole D’Aguanno – all’approvazione del Piano Regolatore delle Attività Estrattive, anche se mi rendo conto che il percorso non sarà semplice e lineare. Ma occorre comprendere l’importanza di uno strumento normativo che, una volta adottato, sarà in grado di restituire tranquillità alle aziende interessate che, grazie alla norma, potrebbero finalmente impostare programmi e chiedere finanziamenti per investimenti a medio-lungo termine, con forti e positivi stimoli per l’economia anche del bacino corenese e del Cassinate. Del resto – ha chiosato D’Aguanno – non si vede perché un istituto di credito dovrebbe erogare risorse ad imprese che sono legate ad autorizzazioni in scadenza nell’arco di meno di un lustro”.

“Invece parliamo di un settore che – aggiunge l’esponente della maggioranza che sostiene il presidente Polverini -, ferme restando le norme di salvaguardia dell’ambiente che vanno ovviamente rispettate, potrebbe dare una scossa positiva per la crescita economica ed occupazionale dell’intero Lazio meridionale. Con la politica delle proroghe attuata fino ad oggi si è consentito agli imprenditori e agli stessi lavoratori di vivere a mala pena alla giornata, sempre con la Spada di Damocle del possibile mancato rinnovo delle proposte di legge che spostino in avanti i termini per le autorizzazioni alle attività estrattive. Con il risultato ulteriore di tenere lontano dal settore anche nuovi ed ulteriori investimenti, capaci di incrementare capacità produttive e posti di lavoro”.

“Allora – ha concluso l’onorevole D’Aguanno – il mio invito è quello di prendere un serio impegno per dare risposte concrete, rapide e definitive, valutando la possibilità di concedere per l’ultima volta una proroga, giusto relativa al periodo che consenta alla Commissione competente di istruire la proposta di Piano regolatore delle attività estrattive e giungere, così, al voto di approvazione da parte del Consiglio regionale”.

18 novembre 2010 0

Roseto ospita la Giornata Nazionale della Filatelia

Di admin

Per l’occasione si prevede l’attivazione di uno sportello filatelico che funzionerà all’interno della Villa comunale durante le giornate dell’evento, con il seguente orario dalle 9.00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,30. Si svolgerà una mostra antologica di rarissime cartoline d’epoca paesaggistiche che rappresentano la città (Montepagano, Rosburgo, Roseto) dal ‘900 fino ai giorni nostri. Ci sarà una presentazione di una serie formata da nove cartoline, dal tiolo di “Foto pensieri”, foto scattate dall’artista Francesco Esposito (by Lebyan). Sul retro di ciascuna cartolina, Lebyan, ha voluto impreziosire lo scatto con un suo pensiero dedicato a ciò che l’immagine gli ha trasmesso. Nella giornata di sabato 20 novembre l’artista Duccio Di Monte prenderà parte all’evento insieme a Luisa Ferretti che reciterà i versi scritti da Esposito. Si svolgerà un convegno dal titolo “Cultura, pregio della città” a cui parteciperanno, oltre al Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Franco Di Bonaventura, e all’assessore alla Cultura del Comune di Roseto degli Abruzzi, Sabatino di Girolamo, anche il Preside di Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo, prof. Luciano D’Amico, il rappresentante dell’Associazione Cerchi Concentrici promotor, prof. William Di Marco, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Vincenzo Moretti, prof. ssa Elisabetta Di Gregorio, il giornalista Luciano Di Giulio in nome dell’Associazione Culturale Terra e mare, la giornalista dott.ssa Anastasia Di Giulio, il Presidente del Circolo Filatelico Numismatico Rosetano Emidio D’Ilario, e il Direttore del quotidiano “La Città” Antonio D’Amore, che sarà il moderatore del momento culturale.

Programma della manifestazione VENERDI 19 NOVEMBRE Ore 9,00 Apertura manifestazione Ore 9,00 – 12,30 Attivazione “ufficio postale”, distaccato con annullo speciale Abruzzophil 2010 Giornata Nazionale della Filatelia Ore 9,00 – 13,00 Ore 16,00 – 18,00 Visita alla Mostra filatelica, cartoline d’epoca territorio di Roseto

SABATO 20 NOVEMBRE Ore 9,00 Apertura manifestazione Ore 9,00 – 12,30 Attivazione “ufficio postale”, distaccato con annullo speciale Abruzzophil 2010 Giornata Nazionale della Filatelia Ore 9,00 – 13,00 Ore 16,00 – 18,00Visita alla Mostra filatelica, cartoline d’epoca territorio di Roseto, Ore 16,00 Presentazione cartoline “Foto Pensieri” Ore 17,15 Proiezione cartoline rosetane Ore 17,30 Convegno “Una Roseto in crescita” Ore 18,30 Consegna dei Volumi dei 150 anni ai vari plessi scolastici di Roseto Ore 19,30 Chiusura manifestazione

SABATO 20 NOVEMBRE Programma del convegno: “Cultura, pregio della città” Inizio ore 17,30 Saluto del Sindaco Franco Di Bonaventura a seguire: Emidio D’Ilario, Presidente C.F.N.R. “Collezionare una città” Luciano Di Giulio, Giornalista, scrittore “La cartolina racconta la storia della città” William Di Marco, giornalista e storico “Le fasi storiche cittadine” Anastasia Di Giulio, giornalista “Proposte di marketing territoriale per Roseto” Luciano D’Amico, Preside Università di Teramo “Il marketing applicato al territorio” Sabatino Di Girolamo, Assessore alla Cultura di Roseto degli Abruzzi “La cultura rafforza la crescita della città” Franco Di Bonaventura, Sindaco Roseto degli Abruzzi “La destagionalizzazione”

18 novembre 2010 0

Una politica attiva contro i danni da vita sedentaria per i bambini della provincia di Frosinone

Di admin

Si è tenuta questa mattina, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone, la presentazione del progetto integrato per l’Alfabetizzazione motoria e del progetto “Gioco sport” nella provincia di Frosinone.

Presenti gli assessori provinciali allo Sport e alla Pubblica Istruzione, Massimo Ruspandini e Gianluca Quadrini, il presidente del Coni provinciale, prof. Luigi Conte e il rappresentante per l’educazione fisica del Provveditorato agli Studi di Frosinone, Marini.

Il progetto di Alfabetizzazione motoria, secondo le linee guida nazionali, concordate tra il Comitato Nazionale Olimpico e il Ministro dell’Università, mira ad attuare un piano di attività motoria per la Scuola Primaria in risposta ai crescenti allarmi della comunità scientifica sulle conseguenze della sedentarietà e di non corretti stili alimentari e di vita tra la popolazione giovanile.

Il continuità con questo primo progetto è stato pensato anche il progetto “Gioco Sport” per le classi quarta e quinta della Scuola Primaria.

“Vogliamo perseguire – ha detto l’assessore allo Sport, Ruspandini – tre grandi obiettivi di intervento: 1) riconoscere la pratica motoria, fisica e sportiva come uno degli strumenti efficaci per un percorso educativo duraturo:

2) identificare l’attività ludico-motoria e di Giocosport come occasione per sviluppare corrette posture, una buona motricità generale ed acquisire stili di vita attivi insieme ad abitudini alimentari corrette;

3) educare alla salute, all’inclusione sociale, all’accoglienza, alla relazione tra i bambini accomunati nel gioco dall’entusiasmo, dall’emozione, dalla scoperta, dall’impegno e dalla passione”.

“Il progetto sperimentale della scuola dell’infanzia – dice l’assessore alla Pubblica Istruzione, Quadrini – mi sembra estremamente interessante e voglio congratularmi con il Coni per l’ottima organizzazione di tutto il progetto al quale partecipiamo con convinzione. Ci poniamo, insieme, l’obiettivo di promuovere il movimento razionale nelle forme più semplici e l’approccio alle prime forme di attività percettive, sensoriali e coordinative. Per tutto questo l’impegno anche economico messo in campo dai partner è considerevole. Dal prospetto economico riferito alle scuole già coinvolte nel progetto “Gioco Sport” nella nostra provincia si vede come sia stata impegnata la cifra di 275.400 euro suddivise nelle scuole dei vari centri, con una media di 450 euro per classe”.

“Con questi progetti – ha detto, tra l’altro, il presidente Conte – contribuiamo in modo concreto ed efficace ad un’armonica, sana e completa crescita dei bambini della Scuola Primaria della nostra provincia. Interveniamo per insegnare loro un sano e dinamico stile di vita personale, sociale e civile e. inoltre, li sollecitiamo nelle diverse forme di talento”.

18 novembre 2010 0

Evasione fiscale nell’edilizia, società aveva “nascosto” tre milioni

Di redazione

Completamente nascosto al fisco, nonostante avesse lavoro anche fuori provincia, una società edile avrebbe occultato al Fisco oltre tre milioni di euro. A scoprirlo sono stati i finanzieri di Frosinone al comando del colonnello Giancostabile Salato indagando sul giro di affari di una società edile di Veroli. Le fiamme gialle, infatti avrebbero accertato che due imprenditori avrebbero nascosto al Fisco tre milioni di euro di ricavi e avrebbero sottratto all’Erario oltre 135 mila euro di iva. L’impresa, nonostante avesse eseguito numerosi lavori anche fuori provincia, è risultata completamente sconosciuta al fisco poiché non ha mai presentato alcuna dichiarazione né tantomeno istituito libri e registri contabili, obbligatori per l’esercizio di tale attività. Solo il paziente e certosino lavoro svolto dai militari delle Fiamme Gialle ha permesso di ricostruire l’intero volume di affari realizzato dell’impresa. L’attività ispettiva ha permesso di contestare complessivamente 3 milioni di euro di ricavi sottratti a tassazione, 135 mila euro di Iva evasa e 117.165 euro di IRAP. I due titolari dell’impresa, inoltre, sono stati denunciati per evasione.