Evasione fiscale nell’edilizia, società aveva “nascosto” tre milioni

18 novembre 2010 0 Di redazione

Completamente nascosto al fisco, nonostante avesse lavoro anche fuori provincia, una società edile avrebbe occultato al Fisco oltre tre milioni di euro. A scoprirlo sono stati i finanzieri di Frosinone al comando del colonnello Giancostabile Salato indagando sul giro di affari di una società edile di Veroli. Le fiamme gialle, infatti avrebbero accertato che due imprenditori avrebbero nascosto al Fisco tre milioni di euro di ricavi e avrebbero sottratto all’Erario oltre 135 mila euro di iva.
L’impresa, nonostante avesse eseguito numerosi lavori anche fuori provincia, è risultata completamente sconosciuta al fisco poiché non ha mai presentato alcuna dichiarazione né tantomeno istituito libri e registri contabili, obbligatori per l’esercizio di tale attività.
Solo il paziente e certosino lavoro svolto dai militari delle Fiamme Gialle ha permesso di ricostruire l’intero volume di affari realizzato dell’impresa.
L’attività ispettiva ha permesso di contestare complessivamente 3 milioni di euro di ricavi sottratti a tassazione, 135 mila euro di Iva evasa e 117.165 euro di IRAP.
I due titolari dell’impresa, inoltre, sono stati denunciati per evasione.