Fini, Casini e Rutelli insieme; l’idea piace ma non a Di Pietro

13 novembre 2010 0 Di redazione

La soluzione più scontata sembra concretizzarsi: Fini, Rutelli e Casini, con i rispettivi partiti insieme per costituire un polo unico. Prove di convergenza sembrano far concretizzare quella che sembra l’ipotesi più scontata per Fli, Udc e il gruppo di Rutelli per evitare di rimanere schiacciati dal centro sinistra del Pd e il centro destra del PdL o ciò che ne rimarrà. La prova sembra essere stata il convegno dei Liberaldemocratici sui 150 anni dell’unità d’Italia dove i tre hanno scherzato molto sulla posizione dell’eventuale nuovo polo. Casini ha detto: “Terzo polo? Sarà il primo, non vorrete mica classificarci già al terzo posto”. Di primo polo parla anche Rutelli dicendosi d’accordo alla “posizione”. Di Pietro, invece, ha etichettato questa possibilità come un tradimento degli elettori dimostrando che si può stare indifferentemente a sinistra e a destra stando nella stessa coalizione. Ha anche auspicato che l’avvento di Fini nel dopo Berlusconi possa permettere la nascita di una destra con cui confrontarsi sui problemi del Paese e non solo sui singoli interessi. “Siamo convinti – ha concluso – che prima finisce il Governo Berlusconi e prima si può ricominciare una resurrezione di credibilità e fiducia verso le istituzioni”.
Er. amedei