Operaio schiacciato in cartiera, la Cgil propone: “Otto ore di stipendio di ogni lavoratore alla famiglia della vittima”

19 novembre 2010 0 Di redazione

Otto ore di lavoro di un turno, di tutti gli operai, da destinare alla famiglia di Bruno D’Alessandro morto ieri sera nella cartiera di Cassino. La proposta arriva da Giuseppe Di Pede, sindacalista della Cgil che il delegato sindacale porterà oggi pomeriggio all’incontro che le sigle sindacali faranno all’interno dello stabilimento di via Sant’Angelo in Thodice. “Non sappiamo come siano andati realmente i fatti e se vi siano responsabilità. – dice il sindacalista – Per questo aspettiamo l’esito delle indagini della procura. Un segnale tangibile di solidarietà alla famiglia del lavoratore scomparso, però, bisogna darlo e la nostra proposta la facciamo proprio in tal senso”. Guglielmo Maddé, responsabile provinciale per il lavoro di Rifondazione Comunista ha aggiunto: “Giornata di lutto. E’ inaccettabile che un uomo esca di casa per andare al lavoro e non debba far ritorno”.