Pizz’Abruzzo Doc, al Festival “Eruzioni” di Narni. Detenutidi Terni a scuola di pizza

2 novembre 2010 0 Di redazione

Dall’Abruzzo a Narni, in Umbria, per guidare gruppi di detenuti del carcere di Terni alla preparazione di pizze all’interno del Festival “Eruzioni”, organizzato dall’Associazione culturale ternana e che si è svolto dal 28 al 31 ottobre. Si tratta di Nicola Salvatore, residente a Castel Frentano, presidente di Pizz’Abruzzo Doc e che ha messo la propria esperienza per completare la formazione di detenuti che hanno frequentato un corso di panetteria, pizzeria e pasticceria nel penitenziario umbro. Per quattro giorni lo splendido centro storico di Narni è stato occupato da spettacoli, convegni, presentazioni di libri. Tutto il comparto alimentazione e ambiente della rassegna è stato imperniato sulla lotta agli sprechi, sui consumi ”a chilometro zero” e sull’educazione alimentare soprattutto delle giovani generazioni. Un premio anche, “L’Anello d’Oro”, ispirato alla Corsa dell’Anello, la più importante manifestazione folkloristica narnese, che è stato assegnato all’astronoma Margherita Hack, all’attore e regista Moni Ovadia e al giornalista Antonio Padellaro. Anche per Nicola Salvatore un riconoscimento per il lavoro da lui svolto l’anno scorso, durante l’emergenza terremoto a L’Aquila, quando i pizzaioli di Pizz’Abruzzo Doc si sono prodigati nella tendopoli di Barisciano. Nicola Salvatore, maestro pizzaiolo di lungo corso e di esperienza e professionalità conclamate, ha incontrato anche anche alcuni dei volontari narnesi e ternani della Protezione civile che, nei mesi post sisma, prestarono la loro opera in Abruzzo.
Tutte le sere, inoltre dalle 19,30 a mezzanotte sono state sfornate pizze… eccezionali. Eccezionali non soltanto per la loro bontà, ma proprio perché gli impasti erano preparati dai detenuti, che dall’incontro con Nicola Salvatore certamente potranno arricchire la loro specializzazione in vista del futuro. E prima di mandare in tavola le pizze, tra l’altro, Salvatore ha intrattenuto tutti coloro che hanno voluto scoprire i segreti della pizza, con estemporanee brevi lezioni di “Pizza in casa”. L’invito a partecipare alla kermesse gli è arrivata da Vito Saturno, editore e direttore della “Guida alle Pizzerie d’Italia Edikronos”, che ha presentato in anteprima per l’Italia la nuova edizione della Guida.