Rissa fra stranieri ubriachi, avventori e proprietari nel ristorante cinese

27 novembre 2010 0 Di redazionecassino1

I Carabinieri e la polizia di Lanciano sono intervenuti presso nel ristorante cinese di piazza S. Antonio. Due uomini di 34  e 30 anni, rispettivamente di nazionalità moldava ed ucraina, in evidente stato di ubriachezza, stavano creando serie difficoltà ai proprietari del locale e ai numerosi avventori presenti all’interno dell’esercizio pubblico. Gli stranieri sostenevano di essere stati picchiati in precedenza dal proprietario del locale. Un avventore, nel tentativo di sedare gli animi, ha ricevuto da uno dei due un pugno che gli ha procurato un ematoma all’occhio destro. I militari dell’Arma, hanno  accompagnato i due ubriachi nei rispettivi uffici. Presso il ristorante cinese si era reso necessario, però,  far intervenire personale medico al fine di sedare i due soggetti in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuta all’abuso di alcool. I due soggetti sono stati denunciati per rifiuto di dare indicazioni sulla propria identità personale, violenza e resistenza  a pubblico ufficiale in quanto alcuni operatori delle forze dell’ordine, nello svolgimento delle proprie attività, sono stati strattonati; durante tali fasi un militare dell’arma che ha riportato una contusione all’emitorace giudicato guaribile in tre giorni ed un poliziotto giudicato guaribile in due giorni dai sanitari del locale Pronto Soccorso. Inoltre entrambi sono stati sanzionati anche  per il loro stato di manifesta  ubriachezza. E’ al vaglio la loro posizione sul territorio nazionale in considerazione del grave comportamento tenuto nell’occasione.