Sequestrato un fabbricato in zona soggetta a vincolo paesaggistico

10 novembre 2010 0 Di admin

Il 10 novembre 2010, la Stazione Carabinieri di Torino di Sangro (CH), a seguito di una attività d’indagine d’iniziativa svolta in località Borgata Marina, deferiva in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto, t.l. 42enne ingegnere, direttore dei lavori e socio amministratore di una ditta edile, nonché c.m., 30enne e m.p., 28enne, entrambi geometri e soci amministratori della suddetta ditta, in quanto avevano posto in costruzione n. 25 (venticinque) appartamenti in un unico corpo abitativo per una superficie utile totale di circa 2.000 (duemila) metri quadri, in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e senza le prescritte autorizzazioni, dissimulando una semplice richiesta di ristrutturazione di un vecchio fabbricato presentata all’Ufficio Tecnico della locale Amministrazione Comunale.
L’immobile, del valore commerciale complessivo di circa 2.000.000,00 (duemilioni) di euro, e’ stato sottoposto a sequestro.

La specifica attività investigativa svolta dall’Arma di Torino di Sangro, che già recentemente ha consentito di sequestrare n. 16 fabbricati in legno nella stessa zona, fornisce una efficace risposta alle molteplici istanze di tutela del territorio, così variamente e straordinariamente ricco di peculiarità ambientali e culturali, soprattutto lungo la costa del chietino.
L’azione di vigilanza, prevenzione e repressione delle violazioni compiute in materia ambientale e paesaggistica, continuerà con la massima attenzione e sempre con lo scopo di salvaguardare quanto più possibile il patrimonio culturale del nostro territorio.