Giorno: 9 dicembre 2010

9 dicembre 2010 1

Sakineh, dall’Iran l’annuncio della liberazione della donna e del figlio

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La notizia piomba in Italia, battuta dalle agenzie, appena poco dopo le 19 Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna condannata alla lapidazione per adulterio, suo figlio Sajjad Qaderzadeh e l’avvocato Javid Hutan Kian sono stati liberati. Ha riferirlo dall’Iran varie fonti del Comitato Internazionale contro la lapidazione. La donna da 4 anni era in galera per adulterio e per il concorso in omicidio del marito. Rischiava la lapidazione, l’uccisione, cioè, a colpi di pietre. Per salvarla da quel destino atroce, si erano mobilitati i ministeri degli esteri di molti Paesi tra cui l’Italia. Il figlio e l’avvocato della donna, Sajjad Qaderzadeh e Javid Hutan Kian, sono stati arrestati il 10 ottobre dagli agenti dell’intelligence iraniana, mentre stavano rilasciando un’intervista a due giornalisti tedeschi, anche loro arrestati e, oggi, liberati.

9 dicembre 2010 0

Meteo, venti forti al sud e neve sui rilievi

Di redazione

Come già anticipato nella giornata di ieri, un nucleo di aria fredda di origine polare sta attraversando il nostro Paese con una forte ventilazione che dalle regioni centro-settentrionali si estenderà alle restanti regioni italiane, favorendo un deciso abbassamento delle temperature. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteo, che prolunga ed estende quello diramato nella giornata di ieri e che prevede venti forti dai quadranti settentrionali sulle regioni meridionali e sulla Sicilia, con possibili mareggiate lungo le coste esposte e deboli nevicate al di sopra di 600-800 metri sul Appennino meridionale. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione, come fatto nella giornata di oggi per le regioni settentrionali e la Sardegna, in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

9 dicembre 2010 0

Rifiuti di Napoli, Tedeschi (Idv): “In quale discarica Laziale finiranno?”

Di redazione

“Con la notizia dell’arrivo dei rifiuti campani nella nostra Regione questa maggioranza regionale ci dà la piena misura di quanto siano scellerate le logiche e le pseudo-politiche”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’Italia dei Valori, Anna Maria Tedeschi. “Malagrotta è vicina all’esaurimento e ad oggi ancora non è stato individuato ufficialmente un altro sito, nella stessa situazione si trovano le altre discariche presenti nelle Province tra cui quella di Roccasecca che esce, tra l’altro, da un periodo di sequestro da parte della Procura di Santa Maria Capua Vetere. L’Assessore all’Ambiente della Regione Campania, Giovanni Romano, poteva anche risparmiarsi di rassicurare dichiarando che si tratta di “rifiuti di qualità comprovata”, certo è che non è di qualità la loro gestione del ciclo dei rifiuti come non lo è quello della Regione Lazio considerati gli scarsissimi livelli di raccolta differenziata. Ma ad ogni modo, qualità o meno, questo arrivo trova la mia ferma opposizione e non solo sono pronta a fare le barricate dinanzi alla discarica di Roccasecca, già nel 2002 insieme ad altri cittadini siamo stati caricati dalla celere dinanzi alla SAF di Colfelice, stavolta farò le barricate in Consiglio Regionale a costo di farmi espellere dall’aula”.

9 dicembre 2010 0

Raid notturno a Ingegneria, fumano, bevono birra e poi danneggiano aule

Di redazione

Hanno bevuto, fumato di notte nella facoltà di Ingegneria di Cassino, poi, i due, si sono accaniti con atti vandalici. Poco dopo le tre, si sono introdotti all’interno della struttura per bere birra e fumare hashish. Gli agenti della polizia del Commissariato di Cassino hanno arrestato federico M. 18 anni e denunciato P. S. 23 enne entrambi di Cassino. I due, dopo aver bevuto e fumato nelle classi, hanno imbrattato banchi e sedie e pareti con la polvere degli estintori. Gli agenti della volante alle dirette dipendenze del vice questore Gianfranco Simeone e coordinate dal sostituto commissario Daniela Parisi, hanno fermato i due trovandoli in possesso anche di circa sette grammi di hashish. Entrambi sono stati denunciati per danneggiamenti aggravati. Il 18enne, invece, è stato arrestato perché durante le operazioni di foto segnalamento, è andato in escandescenza minacciando ed insultando gli agenti. Er. amedei

9 dicembre 2010 0

Maxi furto di batterie per auto, ladri entrano in fabbrica e ne caricano un camion

Di redazione

Un maxi furto di batterie per automobili è stato messo a segno dai soliti ignoti nella notte tra sabato e domenica a Piedimonte San Germano (Fr). I carabinieri stanno indagando per dare un volto al gruppo che, quella notte, dopo aver forzato cacelli e altre serrature, sono entrati con un camion in una fabbrica che produce gli accumulatori di energia. Utilizzando un muletto, lo hanno caricato di decine di bancali di batterie e sono fuggiti con un carico del valore di diverse centinaia di migliaia di euro. Proprio il grosso quantitativo di batterie e il tentativo di metterlo sul mercato potrebbe dare ai militari tracce per risalire agli autori di quel furto. Er. Amedei

9 dicembre 2010 0

Mariana sequestrata e picchiata, ne volevano fare una prostituta

Di redazione

Un incubo finito grazie all’intervento dei carabinieri della compagnia di Frosinone. Ieri abbiamo dato la notizia del ritrovamento di Mariana Mindru, la 20enne rumena, da anni residente ad Alatri, sparita il 2 dicembre. I carabinieri avevano fatto trapelare solamente la notizia del ritrovamento ma le indagini ancora in corso hanno impedito di dare ulteriori notizie. Oggi, in una conferenza stampa, è stato reso noto che la ragazza, il giorno della sua scomparsa, era stata sequestrata da un gruppo di quattro suoi connazionali che, la sera del 2 dicembre, l’hanno picchiata e costretta a salire in auto. Portata ad Itri, la ragazza è stata rinchiusa in una casa dove è stata picchiata e costretta a pressioni psicologiche per costringerla ad accettare di entrare nella loro “scuderia” di prostitute. I militari, non appena raccolta la denuncia di persona scomparsa fatta da una parente della ragazza, hanno iniziato ad indagare trovando ben presto una pista che portava ad Itri. E’ stato lì che ieri mattina, in una abitazione della cittadina pontina, i militari hanno fatto irruzione trovando la 20 enne in uno stato psicologico precario. I suoi rapitori, di età compresa tra i 22 e i 27 anni, sono stati arrestati con l’accusa di sequestro di persona e rapina dato che le avevano portato via anche soldi e telefonino. Al momento i quattro sono rinchiusi nel carcere di Latina ma le indagini ancora non sono concluse. Er. Amedei

9 dicembre 2010 0

Furti notturni: maxi operazione dei carabinieri, arresti e denunce

Di redazione

Maglie strette, quelle dei carabinieri di Cassino, nell’attività di controllo e prevenzione dei furti. I militari coordinati dal tenente Esposito hanno tratto in arresto due persone A.F. e P.C., rispettivamente 26 enne e 25 enne entrambi di Piedimonte San Germano, sorpresi nella flagranza del reato di “furto aggravato in concorso”. I due, sono stati bloccati subito dopo aver asportato generi alimentari da un supermercato di Cassino per un valore di 200 euro. La refurtiva recuperata è stata restituita all’avente diritto. Gli stessi militari hanno denunciato, inoltre, sei persone, 5 perché trovate in “possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso. Le stesse, fermate e controllate in due diverse occasioni e sottoposte a perquisizione veicolare, sono state trovate in possesso di “cacciavite, piede di porco ed altro nonché passamontagna e torce. Il tutto è stato posto sotto sequestro. Una persona, invece, di nazionalità Jugoslava, è stata denunciata per inosservanza degli obblighi imposti dall’A.G.. Ben 14 sono stati i fogli di via obbligatori proprosti per altrettante persone. 5 provenienti dalla provincia di Caserta, 3 da quella di Napoli, 2 da quella di Latina, 1 di origine jugoslava e 4 di origine romena. Tutti bloccati in diverse località mentre si aggiravano con fare sospetto in prossimità di attività commerciali ed abitazioni isolate.

9 dicembre 2010 0

Un nuovo mezzo antincendio per la Protezione Civile

Di redazione

La Fondazione Cassa di Risparmio della provincia di Chieti ha elargito all’Associazione “Vigili del Fuoco in Congedo”-Volontariato di Protezione Civile di Lanciano un sostanzioso contributo con il quale è stato acquistato un “Nissan Navara Pick-up munito di modulo antincendio” da destinare allo svolgimento delle varie attività dell’Associazione, al fine di promuovere e diffondere la cultura della Protezione Civile. Domenica 12 dicembre 2010 alle ore 10,30 sarà celebrata una Santa Messa presso la chiesa di Olmo di Riccio (Parrocchia Sacro Cuore). Al termine, fuori il piazzale antistante la chiesa, ci sarà la benedizione del mezzo, seguita da un piccolo aperitivo. I soci appartenenti all’associazione si ritroveranno a pranzo presso il ristorante “Le tre Spade” di Lanciano. Alla cerimonia saranno presenti l’Arch. Mario Di Nisio, Presidente della Fondazione Carichieti, il sindaco di Lanciano, l’avv. Filippo Paolini, il vice-sindaco e assessore alla Protezione Civile, il geom. Paolo Bomba, il presidente del Coordinamento Provinciale di Chieti delle Associazione di Volontariato di Protezione Civile, il sig. Luciano Viaggi. Oggi, il volontariato di Protezione Civile ha assunto il ruolo di custode naturale di ciascun territorio e forza civile di tutela e protezione di ciascuna comunità. Per questo merita non solo un pieno riconoscimento, ma anche un crescente sostegno pubblico per le dotazioni di mezzi, di materiali, di attrezzature, di formazione, preparazione e aggiornamento, tanto necessarie per l’ottimale utilizzo delle energie che vengono offerte in aiuto della collettività. Per questo l’Associazione ringrazia vivamente la Fondazione Cassa Risparmio di Chieti per il generoso contributo concessogli.

9 dicembre 2010 0

“Vinum, il nettare degli dei” ad Arpino l’11 dicembre

Di admin

Si rinnova sabato 11 dicembre 2010 ad Arpino l’appuntamento con  “Vinum, il nettare degli dei”, il percorso enogastronomico nella città di Cicerone giunto alla terza edizione. Lungo il percorso, a partire dalle ore 18, ci saranno 11 punti di degustazione: Bar Sport, Bar Fabbrizio, Baricentro, Ottavo Vizio, Bar Italia, Bar-Pizzeria Del Corso, La Bottega dei Buongustai, La Cantinella, Alimentari Pina, il Convitto Nazionale Tulliano e piazza Municipio. I Sommelier dell’AIS presenteranno altrettanti vini doc e Igt del Lazio e si potranno degustare moltissimi piatti e prodotti tipici come porchetta, bruschette con guanciale e salame spalmino, carne in gelatina, salsicce e mortadella di capra, insalata di trota, rustici a sorpresa, formaggi locali e dolci arpinati. In particolare, presso il Convitto Nazionale Tulliano alle ore 19 si terrà la degustazione di minestra con il pane sotto, mentre dalle ore 18 alle ore 20 in piazza Municipio le associazioni “Amici del Vallone” e “Terra di Cicerone” presenteranno al pubblico crespelle, polenta e bruschette. Non mancherà la musica con il concerto del Circo Diatonico presso il Convitto Nazionale Tulliano alle ore 19.30. Il gruppo presenta un funambolico swing gitano che non è insensibile ai richiami della musica popolare italiana, del klezmer e del jazz. Una sarabanda di fiati e percussioni scatenata intorno all’organetto di Clara Graziano, autrice dei brani del gruppo. Il filo rosso del repertorio è il mondo emozionale della tradizione dello spettacolo viaggiante. Le atmosfere musicali evocano magie, equilibrismi, risate e quant’altro accompagna quotidianamente una carovana circense, in un melange sonoro che vede protagonisti organetto, voci, percussioni, sezione di fiati e “numeri diversi”. Un viaggio musicale con tanti richiami alla musica popolare italiana, alla canzone napoletana, alla musica ‘di strada’, al jazz e alla grande tradizione della banda di paese, per evocare quella speciale magia del tendone da circo. Gran finale a partire dalle ore 21.30 presso l’Auditorium P. Cossa con la presentazione del cd degli MBL “Terra di Fuoco” e del dvd della 40° edizione del Gonfalone a cura dell’Associazione Gonfalone e della Pro Loco. Il sindaco Fabio Forte e il responsabile del Centro Commerciale Naturale Antonio Venditti invitano tutti a questa ulteriore giornata particolare che vede in vetrina le eccellenze di Arpino. A mezzanotte il quartiere Arco presenterà le penne all’arrabbiata in piazza Municipio. Programma Ore 18.00 Inizio Percorso Enogastronomico nel Centro Commerciale Naturale con i vini Doc del Lazio presentati dai Sommelier dell’AIS Dalle ore 18.00 alle ore 20.00 Degustazione di crespelle, polenta e bruschette in piazza a cura delle Associazioni: Amici del Vallone e Terra di Cicerone Ore 19.00 Degustazione di minestra con il pane sotto presso il Convitto Nazionale Tulliano Ore 19.30 Circo Diatonico (Clara Graziano, organetto e voce; Gabriele Coen, sax soprano e clarinetto; Rosario Liberti, basso tuba e trombone; Andrea Pandolfo, tromba e flicorno) in concerto al Convitto Nazionale Tulliano Ore 21.30 Presentazione del cd “Terra di Fuoco” firmato MBL – Musicisti del Basso Lazio presso l’Auditorium P.Cossa Ore 22.00 Presentazione del dvd della “40° edizione del Gonfalone” presso l’Auditorium P. Cossa, a cura dell’Associazione Gonfalone e della Pro Loco

Tutte le iniziative in programma si terranno al coperto Nel corso della giornata, inoltre, sono in programma visite guidate nel centro storico di Arpino, ai Musei Civici, alla Fondazione Mastroianni e alla mostra “Arpino nel Tempo” allestita nel Circolo Tulliano a cura della Società Dante Alighieri e si terrà anche il mercatino “Curiosando dall’alba al tramonto”.

9 dicembre 2010 0

File al Cup, la Asl invita i cittadini a utilizzare gli sportelli sparsi sul territorio

Di admin

Utilizzare i percorsi “alternativi” per evitare lunghe attese ai Cup: è questo l’invito ai cittadini della Direzione Asl, in considerazione degli affollamenti registrati in alcune sedi e, al contrario, di sportelli quasi deserti in altre. E’ il caso, per esempio, del Cup dell’ospedale di Colle dell’Ara a Chieti, come del “Renzetti” a Lanciano, dove in questi giorni si sono concentrati utenti numerosissimi, costretti ad affrontare file prolungate con conseguenti disagi. Peraltro la carenza di personale, dovuta all’assenza per malattia di alcuni addetti, non ha consentito l’apertura di un maggior numero di sportelli che pure avrebbero consentito uno smaltimento più veloce delle richieste. Quello delle assenze comunque, è un aspetto che ha fatto già scattare una doverosa indagine interna da parte della Direzione.

Il boom di presenze, comunque, non è stato rilevato in sedi come il vecchio ospedale, in via Valignani a Chieti, o al Distretto sanitario di Chieti Scalo, come anche al Distretto di via Don Minzoni a Lanciano, dove le attività di prenotazione e cassa procedono sempre con maggiore fluidità a causa del ridotto numero di utenti che vi accedono. Per questa ragione la Direzione Asl raccomanda ai cittadini di rivolgersi soprattutto, quando possibile, alle altre strutture presenti sul territorio, dove tutte le operazioni possono essere concluse in tempi decisamente più contenuti. A tal proposito val la pena ricordare anche che le prestazioni possono essere prenotate da casa telefonando al call center, chiamando l’848-000952, attivo tutti i giorni no-stop dalle 9 alle 19, e il sabato dalle 9 alle 13.