Giorno: 11 dicembre 2010

11 dicembre 2010 0

Karate Lanciano, gli atleti della Csks Club campioni d’Italia di katà

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sabato 4 e Domenica 5 dicembre si sono svolti al Palazzetto dello Sport di Montecatini Terme, i Campionati Italiani di Kata (forme) per le classi Esordienti “B” (14-15 anni) e Cadetti (16-17 anni). Il nostro Club si è presentato con nove atleti che avevano superato le qualificazioni regionali lo scorso 14 novembre a Lanciano: Classe Esordienti “B” Verì Federica, Rullo Angelo Umberto (qualificato di diritto perché terzo agli Italiani del 2009) Angrisani Angelo e Ciafrei Federico Classe Cadetti Pierorazio Sara, Perla Alice, Sborgia Giulia, Blasioli Stefano e Girola Luca. La gara è iniziata sabato pomeriggio con i Cadetti, dove Blasioli Stefano dopo aver superato il primo turno vincendo 5 a 0 con l’atleta di Siracusa Caldarella Giovanni, perdeva il secondo incontro 4 a 1 contro l’atleta Pugliese Signorile Marco. Girola Luca, vince il primo incontro 5 a 0 con l’atleta di La Spezia Soccini Pietro, il secondo per 4 a 1 con il Pugliese De Nichilo Gaetano, ma si è dovuto arrendere al forte atleta Toscano Camin Ivan. Per il settore femminile Perla Alice atleta new entry del CSKS CLUB alla sua prima esperienza niente ha potuto contro l’atleta più esperta di Rovigo Roversi Laura. Pierorazio Sara, vince il primo incontro con Pomante Erika, atleta di Penne (PE) per 5 a 0 (sorteggio non fortunato che metteva due atlete abruzzesi al primo incontro), passa anche il secondo turno battendo l’atleta della Lombardia Gentile Chiara per 5 a 0 ma viene giudicata perdente per 3 a 2 con l’atleta Roversi, giudizio accettato con molta rabbia perché Sara era senza dubbio più forte e preparata della sua avversaria. L’ultima atleta in gara per questa categoria, era l’altra “esordiente” Sborgia Giulia, anche lei alla sua prima esperienza non è riuscita a passare il primo turno contro la forte atleta di Riccione Villa Carlotta. Domenica è stata una grande giornata, i primi a scendere in campo sono stati Angrisani Angelo che perde, per un soffio, 3 a 2 al primo turno con l’atleta di Taranto Sgobba Aharon, mentre Rullo Angelo Umberto vince il primo incontro 5 a 0 con il barese Adduci Alessandro, il secondo 4 a 1 contro Palma Camillo di Torino e sfiora la semifinale perdendo 3 a 2 contro l’atleta Toscano Filippini Lapo. In questa categoria il CSKS CLUB LANCIANO schierava l’atleta di punta del settore giovanile, Ciafrei Federico che iniziava la sua scalata al podio battendo 4 a 1 Stea Manuel (Puglia), 5 a 0 Tavaniello Giulio (Molise), 5 a 0 Morini Matteo (Toscana) e 5 a 0 in semifinale Filippini Lapo (Toscana). Federico arriva così a disputare la sua finale di un Campionato Italiano dove lo attendeva il forte atleta dell’Athlon Maurino (Campania) Vendemia Francesco che nulla ha potuto contro il nostro Federico che lo ha battuto per 4 a 1 laureandosi così Campione Italiano di Kata nella classe Esordienti B. Per il settore femminile Verì Federica batte al primo incontro l’atleta lombarda Brunoni Maddalena per 5 a 0, al secondo 4 a 1 l’atleta Campana Cornero Roberta, al terzo 5 a 0 Valcarenghi Elena (Lombardia), al quarto incontro vince contro l’atleta della Basilicata Vicinanza Morena per 3 a 2 e batte in semifinale per 4 a 1 l’atleta Caridi Vincenza (Calabria). Accede così alla finale, dove, si vede opposta alla Campionessa Italiana in carica Bonuccelli Serena di Lucca, che la batte 5 a 0. Federica conquista così una meritatissima medaglia d’argento, laureandosi quindi, Vice Campionessa d’Italia nella categoria Esordienti “B”. Da aggiungere che ieri sera a Chieti l’Atleta Ciafrei Federico è stato premiato dal CONI Provinciale per i risultati ottenuti nelle due gare Internazionali di Milano a Marzo e di Grado ad Agosto, una medaglia d’oro e due di bronzo, un ragazzo che potrebbe avere nel prossimo anno risultati ancora più entusiasmanti. Commento del M° Pietro Antonacci: “ Una trasferta sicuramente positiva ma molto sofferta e che nonostante l’ottimo risultato ottenuto, mi lascia un po’ di amaro in bocca perché personalmente ritengo che potevamo ottenere qualcosa in più che non è arrivata per varie motivazioni, che vanno dagli errori commessi da alcuni miei atleti a delle sviste arbitrali che sfiorano il clamoroso, tutte cose che possono accadere a chiunque ma che dopo mesi di allenamenti mirati che hanno compreso il mese d’agosto o tante domeniche lascia l’amaro in bocca. Analizzando i risultati e quindi il Titolo di Campione d’Italia di Federico e di Vicecampionessa d’Italia di Federica, sono felice perché ripaga i ragazzi, i loro genitori il sottoscritto e la nostra Associazione di tutti i sacrifici fatti. Entrando nel dettaglio delle prestazioni di tutti gli altri ragazzi e confrontandoli con il livello tecnico/agonistico trovato in gara, ritengo che potevamo fare di più, e mi riferisco in particolare a Rullo Angelo Umberto che ha sfiorato la semifinale di un soffio perdendo per 3 a 2 e questo per qualche dettaglio tecnico cui non si è attenuto, Angrisani Angelo perdeva al primo incontro per una perdita d’equilibrio e per 3 a 2, con un Atleta pugliese che poi è arrivato a fare la semifinale. Sabato, invece, Pierorazio Sara perdeva ingiustamente, per 3 a 2, il terzo incontro dopo aver vinto nettamente i primi due, e qui ho qualche recriminazione non nei confronti di Sara che è stata molto brava, ma nei confronti degli Arbitri, che secondo il mio parere e non solo il mio, hanno sbagliato completamente il giudizio. Avevamo anche Stefano Blasioli in forma, ma qui la sfortuna ha voluto che incontrasse un bravo atleta in un momento della gara particolare, gli altri ragazzi mi hanno comunque dato soddisfazione, da Luca Girola che ha superato alla grande due turni, a Giulia Sborgia e Alice Perla che alla loro primissima esperienza hanno mostrato carattere e attaccamento. Alla fine devo ringraziare i genitori di tutti i ragazzi, alcuni presenti alla trasferta, che durante tutto l’anno hanno sostenuto i loro ragazzi in questa passione che per molti è diventata comune, la passione per uno sport, sicuramente poco conosciuto ma che nulla ha da invidiare agli altri sport che sono più visibili, ma non meno impegnativi. Gli impegni per la nostra Società continuano, con gare dedicate ai più piccoli, ma anche con gare importanti come domenica prossima 12 dicembre a Napoli per gli Internazionali di Campania, gara valida per la classifica a punti degli Atleti per accedere alla Nazionale Giovanile, quindi, importante per noi e in particolare per Ciafrei e Verì che sono rispettivamente 1° con 34 punti con 18 punti di vantaggio sul secondo Stea Manuel di Brindisi, e Federica 2^ con I 12 punti conquistati a Montecatini. Sarà sicuramente un fine anno che ci darà tante belle notizie, la prima potrebbe essere la convocazione di Federico Ciafrei per gli Europei di Febbraio e l’altra una piccola chance per Federica Verì per la sua prima convocazione a un raduno azzurri. Concluderemo l’anno sportivo il 18 e 19 dicembre a Colleferro (RM) con i Campionati Italiani a Squadre Maschile e Femminile Sabato, dove abbiamo entrambe le squadre qualificate e Domenica Campionato Nazionale Gran Premio Giovanissimi, con gli Esordienti A (12 e 13 anni), dove abbiamo ben 9 atleti qualificati che ben ci fanno sperare per buoni risultati, nonostante tutti alla prima esperienza Nazionale.”

Risultati degli Atleti del Club Frentano presenti:

CLASSE ESORDIENTI B

Maschile Ciafrei Federico CAMPIONE D’ ITALIA Rullo Angelo Umberto 7° Classificato Angrisani Angelo 11° Classificato

Femminile Verì Federica VICE CAMPIONESSA D’ITALIA

CLASSE CADETTI Maschile Blasioli Stefano 11° Classificato Cadetti Girola Luca 11° Classificato Cadetti Femminile Pierorazio Sara 11^ Classificata Cadetti Perla Alice 11^ Classificata Cadetti Sborgia Giulia 11^ Classificata Cadetti

RISULTATI CLASSIFICA PER SOCIETA’

ESORDIENTI B MASCHILE 1^ CLASSIFICATA A.S.D. C.S.K.S. CLUB LANCIANO (CHIETI) 2^ CLASSIFICATA A.S.D. ATHLON MAURINO PORTICO DÌ CASERTA 3^ CLASSIFICATA A.S.D. JUDO CLUB RONIN MONZA (MILANO)

ESORDIENTI B FEMMINILE 1^ CLASSIFICATA A.S.D. KARATE CAMAIORE (LUCCA) 2^ CLASSIFICATA A.S.D. C.S.K.S. CLUB LANCIANO (CHIETI) 3^ CLASSIFICATA A.S.D. SHINGITAI KARATE-DO BASILE TARANTO

Vista la classifica a punti finale delle due Classi, Esordienti B e Cadetti, maschile e femminile, abbiamo il seguente risultato: A.S.D. C.S.K.S. CLUB LANCIANO Società Campione d’Italia settore giovanile con un totale di 26 punti nelle due giornate.

11 dicembre 2010 0

Progetto di Finanza dello Stadio, Abbruzzese: “Amministrazione Comunale inadempiente”

Di redazione

“La cifra iniziale stanziata dalla regione Lazio nel 2006, pari a 10 milioni di euro per finanziare la riqualificazione urbanistica dell’area Matusa di Frosinone, è stata parzialmente già utilizzata negli scorsi anni dal Comune capoluogo”. Lo ha affermato Mario Abruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio. “La parte rimanente, che per l’anno 2010 era di 3 milioni di euro, in assenza di un accordo in ‘project financing’ tra Comune e investitori privati, è stata destinata già la scorsa estate con una variazione di bilancio per altre priorità. La responsabilità del mancato utilizzo delle risorse regionali è quindi esclusivamente addebitabile ai ritardi dell’Amministrazione comunale di Frosinone. Non ci possiamo certo permettere di tenere impegnate cifre su progetti che non vengono realizzati, a fronte delle tante emergenze che frenano il rilancio della nostra regione, a partire dal pesante deficit sanitario ereditato. Questo non significa che in futuro non si potrà tornare a parlarne. Ma credo anche che chi oggi lancia l’allarme dovrebbe fare un po’ di sana autocritica e soprattutto rimboccarsi le maniche, perché l’Amministrazione comunale di Frosinone arrivi più preparata rispetto ai progetti di sviluppo sui quali viene richiesto un intervento da parte della Regione Lazio”.

11 dicembre 2010 0

La scuola si proietta verso il futuro aprendosi al mondo

Di admin

Carissimi studenti, professori, genitori, personale ATA e lettori de “Il punto a mezzogiorno”, sono lieta di dare l’avvio al giornalino on-line della scuola “Diamare-Conte” dal nome “Lo Scarabocchio”, dove saranno pubblicati fatti, esperienze, eventi, impressioni e critiche relative alla nostra scuola. L’idea nasce soprattutto dalla necessità di coniugare, attraverso le nuove tecnologie dell’informazione, l’istruzione alla società. In questo modo la scuola non è più un organismo statico, luogo distante dalla società ma si fa promotrice e divulgatrice di pratiche educative al passo con i tempi. La scuola “Diamare-Conte” e gli alunni in primis, vogliono dare voce al loro operato, affinchè il frutto dei progetti, ai quali prendono parte, non siano fini a se stessi ma di pubblica utilità. Lo scopo è la promozione degli atteggiamenti socialmente corretti quali ad esempio il senso della nuova cittadinanza europea, l’interculturalità e l’accetazione della diversità, utili per rispondere alle esigenze della loro futura società. La nostra scuola vuole proiettarsi nel futuro e garantire agli allievi una formazione integrale, sensata e completa, coniugata alla pratica della progettazione. Il progetto offre loro la possibilità di mantenere in contatto dialogo ed esperienza, riflessione e pratica, divulgazione e pubblico interesse. Allora, in bocca al lupo a tutti i nostri “giornalisti”. Loretta M. Panaccione* *Dirigente scolastico della scuola Media Diamare Conte

11 dicembre 2010 0

La famiglia: salvagente e colonna portante dell’economia del Paese

Di redazione

La famiglia è la colonna portante dell’Italia; è il quadro che emerge dal rapporto annuale di Censis e Istat. Una solidarietà interna al nucleo familiare che permette al figlio adulto e disoccupato di sopravvivere grazie all’aiuto dei genitori; ai disabili di avere quei servizi, negati dallo Stato, direttamente dai familiari così come, i contributi volontari e ulteriori alle tasse, che gli stessi papà e mamma danno alle scuole per poter coprire le necessità dell’istruzione anche dopo i continui tagli. Una situazione a cui il settimanale Vero, nell’ultimo numero, ha dedicato un ampio servizio.

11 dicembre 2010 0

Controlli straordinari sul mercato, 8 persone allontanate dalla città

Di redazione

Questa mattina, il personale del Commissariato di P.S. di Cassino diretto dal vice questore Gianfranco Simeone ha effettuato un servizio di prevenzione e controllo nei pressi del locale mercato settimanale. Al riguardo, al termine delle operazioni sono stati proposti per l’adozione del foglio di via obbligatorio quattro napoletani. Sono stati inoltre identificati e proposti per l’adozione della stessa misura un gruppo di quattro questuanti rumeni domiciliati in campi nomadi della Campania.

11 dicembre 2010 0

No alle antenne, manifestazione di protesta a Villa Martinelli

Di redazione

“I telefonini cellulari li abbioamo tutti ma le antenne per ripetere i segnali della telefonia mobile vanno fatto negli spazi appositi, dove non possono nuocere alla gente”. E’ quanto detto oggi nella zona Villa Martinelli di Lanciano dove un centinaio di persone si sono ritrovate sotto il palo metallico di 15 metri che sorregge gli impianti che dovranno ripetere il segnale telefonico. Chiamati dall’associazione l’associazione Cittadini in Azione di Lanciano, presieduto da Riccardo La Morgia, i residenti hanno manifestato civilmente le loro preoccupazioni per gli effetti dei campi magnetici su coloro che abitano nei pressi di strutture come quella che dovrebbe enrare in funzione a Villa Martinelli.

11 dicembre 2010 0

Come gatti sui tetti a rubare canali pluviali di rame, un denunciato

Di redazione

Nei giorni scorsi a Mosciano S.A. si sono verificati diversi furti di canali pluviali in rame. E’ noto che le quotazioni del metallo anche usato sono divenute “appetitose” quasi quanto quelle dei gioielli. Nelle notti scorse, sui tetti di alcune case del centro ed anche su quello della chiesa di Mosciano, sono stati asportati alcuni di questi canali. I Carabinieri del piccolo centro, agli ordini del Maresciallo Paolo Gentile, dopo aver ricevuto le denunce hanno iniziato le indagini che si sono avvalse anche delle preziose riprese delle telecamere installate dal Comune di Mosciano nei punti strategici del centro cittadino, a conclusione delle quali hanno identificato e denunciato alla Procura della Repubblica di Teramo con l’accusa di ricettazione V.S., 30enne del luogo, trovato in possesso di 21 canali pluviali, provento dei furti denunciati.Il materiale è stato sottoposto a sequestro in attesa di essere restituito ai legittimi proprietari.

11 dicembre 2010 0

Mercato del sesso, arrivano gli agenti e comincia il fuggi fuggi. Fermate 9 lucciole e uno spacciatore

Di redazione

Retata della polizia di stato ieri sera dalle 19.30 alle 20.30 lungo l’asse attrezzato tra Frosinone e Ferentino. Un duro colpo è stato inferto al commercio del sesso, alcuni clienti sono stati messi in fuga dagli agenti. Nello spavento generale un cliente ha abbandonato la sua auto ed è fuggito con la prostituta. 9 le ragazze, tutte ventenni, accompagnate in questura dopo essere state inseguite una ad una mentre tentavano la fuga in mezzo al traffico e lungo i binari della ferrovia rischiando anche la vita. Due di loro sono state arrestate per immigrazione clandestina. Nella rete è finito anche uno spacciatore del capoluogo di 25 anni che ha tentato di disfarsi di 100 gr di hascisc. L’operazione è stata mossa dalle diverse segnalazioni dei cittadini stanchi di assistere ad una sfilata di donne seminude lungo l’asse attrezzato. Tamara Graziani

11 dicembre 2010 0

L’opera d’arte di Mastroianni “ritoccata” maldestramente, aggiunte inspiegabili saldature

Di redazione

A Cassino nella rotonda realizzata qualche mese addietro alla cosiddetta Piazza Zeppieri i cittadini e viandanti che prestano un pizzico di attenzione hanno la possibilità di assistere veramente ad uno spettacolo che definire eccezionale è poca cosa. Eccezionale, purtroppo, in senso negativo. Ebbene nel centro di detta rotonda si leva un’opera d’arte molto importante sia per la rilevanza dell’artista creatore e sia per il significato che riveste. Infatti la scultura, opera dell’artista ciociaro Umberto Mastroianni, vuole raffigurare una bomba che deflagra ed esplode e il titolo è infatti l’esplosione. La scultura è la riduzione di una analoga di dimensioni maggiori che si leva maestosa ai piedi vicino la Rocca: basta alzare lo sguardo e si vede in corrispondenza del Corso. L’Amministrazione Comunale è da approvare per questa iniziativa in quanto originariamente l’opera si trovava in quell’informe mausoleo davanti al Tribunale, in mezzo alla lordura, per di più tinteggiata in bianco. L’attuale collocazione ne mette in risalto le prerogative: sarebbe stata bella però una piccola targa che illuminasse il viandante e il passante almeno sul suo titolo e sull’autore. Eccezionale in senso negativo abbiamo detto. Infatti se si osserva con un pizzico di attenzione detta opera d’arte si rileva che alla medesima sono state aggiunte delle appendici alla parte inferiore! Cioè a quest’opera d’arte qualche buontempone o crapa, nella generale indifferenza -questo è il solo aspetto veramente grave- ha fatto saldare delle parti spurie, tra l’altro orrendamente eseguite. Uno dei rari cassinesi ancora esistenti ha commentato: qualcuno ci ha fatto aggiungere ’le scenne di baccalà’! Cioè è come se alla Gioconda mettessimo il reggiseno o al Davide di Donatello le mutande. Ancora più grave è la conseguenza che incombe sulla ignara comunità cassinate, non certamemente sullo sciagurato autore del misfatto: infatti se gli eredi e/o gli aventi causa dell’artista vengono informati di tale mutilazione e mistificazione, avranno il diritto inalienabile di chiedere i danni e che danni per tale eccezionale e scellerata iniziativa, vista la importanza dell’artista! Michele Santulli

11 dicembre 2010 0

Un tuffo nel clima natalizio tra le vie del centro storico

Di redazione

Inizia oggi pomeriggio e continuerà domani la I edizione di “Sotto l’albero”, la manifestazione invernale della “Festa della Montagna” organizzata su iniziativa della XIX Comunità Montana del Lazio di concerto con il Comune di Castelnuovo Parano (Fr). Da sabato pomeriggio sino alla sera di domenica sarà possibile immergersi nella atmosfera natalizia visitando, per le viuzze dell’incantevole centro storico del paese, il mercatino di Natale, degustando i prodotti tipici del luogo e guardando i suoi prodotti artigianali: il tutto con piacevoli accompagnamenti musicali natalizi. Alle ore 18:00 di sabato sarà possibile, inoltre, assistere presso la Chiesa di Santa Maria della Minerva, al concerto di musica da camera della “Kiev String’s Orchestra”, orchestra ucraina composta da 14 donne che ha all’attivo oltre 1100 concerti in tutta Europa e che vanta un repertorio estremamente vasto che spazia dalla musica medievale sino alla musica moderna. “E’ veramente una gioia- afferma il Presidente della Comunità Montana, Oreste De Bellis- aver organizzato questo evento in un centro storico come quello di Castelnuovo che ha di per sé la tipica atmosfera sognante e raccolta del Natale. Tengo a ribadire che l’evento si pone all’interno di un progetto di più ampio respiro della Comunità Montana in concerto con i Comuni, che è quello di valorizzare la nostra terra e le sue usanze. L’intento è, infatti, quello di garantire ai nostri paesi la maggiore tutela possibile per proteggere le loro tradizioni e, contemporaneamente, proiettarli verso il futuro”. L’appuntamento, dunque, è per tutti sabato e domenica a Castelnuovo Parano per vivere insieme l’atmosfera del Natale.