Giorno: 28 dicembre 2010

28 dicembre 2010 0

Gaeta, esercitazione antincendio e antiterrorismo della Capitaneria di Porto

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2010/12/28-12-esercitazione-gaeta.flv image=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2010/12/video-esercitazione-gaeta.jpg /]

28 dicembre 2010 0

Auto tamponata finisce in un canale, ferito il conducente

Di redazione

Un incidente stradale ha causato, oggi pomeriggio, il ferimento di un uomo e l’inevitabile pesante ripercussione sul traffico. Il sinistro si è verificato in via Casilina sud a Cassino tra i due centri commerciali. Erano da poco trascorse le 17 quando un’auto ha tamponato la vettura che la precedeva scagliandola in un canale. Un urto violentissimo così come violento è stato l’impatto della vettura tamponata con il fondo in cemento del canale. Immediati i soccorsi; sul posto gli agenti della polizia stradale di Cassino e gli operatori del 118 che hanno aiutato l’automobilista ad uscire dalla vettura distrutta e poi, ferito, lo hanno trasportato in ospedale. Er. Amedei [nggallery id=217]

28 dicembre 2010 0

Antincendio e antiterrorismo navale, suggestiva esercitazione della Capitaneria di Porto

Di redazione

Questa mattina nel porto di Gaeta si e’ svolta un’esercitazione complessa antincedio e di security portuale. Questa esercitazione organizzata e coordinata dalla Capitaneria di Porto di Gaeta ha visto oltre alla partecipazione delle motovedette e del personale della guardia costiera anche l’intervento delle forze di polizia, dei vigili del fuoco, della croce rossa e dei servizi portuali. Lo scopo della esercitazione era verificare la prontezza operativa di tutti gli operatori coinvolti a vario titolo in un possibile scenario di incendio e/o di minaccia terroristica proveniente dal mare. Nello specifico si è inizialmente simulato il tentativo di un barchino, con terroristi a bordo, di farsi esplodere contro la motonave “Aldaste” ormeggiata al porto commerciale di Gaeta che veniva però scongiurato dall’intervento delle motovedette. Nel secondo scenario si è intervenuti per un incendio divampato a bordo della stessa motonave che veniva disormeggiata in emergenza e condotta in rada per le operazioni di spegnimento. Al termine della esercitazione presso i locali della Capitaneria di Porto di Gaeta si è svolto un debriefing al fine di valutare gli esiti della esercitazione e dei singoli interventi al fine di apportare eventuali modifiche migliorative al sistema d’intervento che comunque ha soddisfatto i richiesti standard di operatività e prontezza.

28 dicembre 2010 0

Muore a 32 anni per sospetta overdose

Di redazione

E’ arrivato al pronto soccorso di Pontecorvo che era già privo di sensi. A trasportarlo è stato un suo conoscente e i medici hanno provato immediatamente a rianimarlo. Si tratta di Luciano A., un 32enne di Roccasecca al quale, l’intervento sanitario, seppur repentino, non è bastato a salvargli la vita. L’uomo è morto poco dopo il suo arrivo nell’ospedale Del Prete. L’ipotesi più accreditata per il suo decesso sembra essere l’overdose e su questa pista stanno lavorando i carabinieri della compagnia di Pontecorvo. La salma, oggi pomeriggio, è stata trasferita dall’obitorio di Pontecorvo a quello dell’ospedale di Cassino dove, nei prossimi giorni, si svolgerà l’autopsia.

28 dicembre 2010 0

Ticket disabili, D’Annibale (Pd): “Consiglio decreta fine sconcezza”

Di admin

“Il ticket del 30% non verrà più chiesto ai disabili con reddito inferiore a 13mila euro e ai minori di 18 anni con handicap che abbiano un reddito Isee familiare non superiore a 26mila euro annue. Grazie all’intervento del Partito Democratico saranno 16 i milioni destinati a porre fine alla sconcezza di richieste di pagamento anche a chi non poteva permetterselo per curarsi o anche soltanto per seguire terapie riabilitative essenziali alla propria salute. Una tassa vergognosa che ha messo in grave difficoltà anche le strutture che erogano le prestazioni. È il grande risultato di una battaglia che abbiamo condotto nelle piazze e nelle sedi istituzionali competenti. Quanto deciso in Consiglio regionale è una vittoria di civiltà per i disabili e per le loro famiglie che sento il dovere di ringraziare. Ci hanno aiutato a raccogliere oltre cinquemila firme che hanno definitivamente spalancato gli occhi al centrodestra sul problema che stavano vivendo le persone con handicap nella nostra regione. Ora va tenuto alto il livello di guardia per far sì che una maggioranza regionale ormai allo sbando garantisca la piena attuazione del provvedimento e finalmente sia pronta a discutere nel merito la nuova proposta di legge che ho presentato in Consiglio regionale sul riordino del sistema sociosanitario del Lazio”.

28 dicembre 2010 0

Mattanza in masseria, un 42enne confessa il massacro

Di redazione

Il mistero sulla strage di Filandari sembra prossimo ad essere risolto. Un uomo di 42 anni si è presentato nella caserma dei carabinieri di Vibo Valentia sostenendo di essere l’unico autore dell’uccisione del padre e dei suoi quattro figli adulti. Si tratta di Ercole V. ed è proprietario di una masseria vicina a quella in cui c’è stata la mattanza della famiglia Fontana. I motivi sarebbe legati alla compravendita di un terreno e per il massacro, il reo confesso sostiene di averlo compiuto da solo anche se gli investigatori hanno elementi per credere che a far fuoco fossero almeno i due.