Abruzzo, piano sicurezza Enel: 80 reperibili per capodanno

30 dicembre 2010 0 Di admin

L’Aquila, 30 dicembre 2010 – L’Aquila e l’Abruzzo si preparano a dare il benvenuto al 2011 e, per contribuire a festeggiare con serenità l’ingresso del nuovo anno, Enel Infrastrutture e Reti ha predisposto il Piano di Sicurezza per monitorare costantemente il corretto funzionamento della complessa rete elettrica abruzzese. Saranno 80 i reperibili che gestiranno i 23.600 km di linee elettriche di media e bassa tensione, i 66 impianti primari e le 11.700 cabine secondarie che compongono il sistema elettrico nelle 4 province abruzzesi per un totale di 848.000 clienti. A coordinare i tecnici dell’Enel sarà il Centro Operativo de L’Aquila che opera con un elevato livello tecnologico, individuando in tempo reale l’eventuale guasto e, grazie al localizzatore satellitare installato sui mezzi geolocalizzati, anche la “squadra” più vicina per l’intervento. Un’eccellenza operativa che ha permesso ad Enel di conseguire in Abruzzo un ottimo risultato in termini di interruzioni medie per utente, che nel 2009 si è attestato sui 41 minuti migliorando ulteriormente i già positivi standard degli anni precedenti.

“Enel Infrastrutture e Reti” ha detto Alfonso Sturchio, Responsabile Enel Distribuzione Rete Lazio, Abruzzo e Molise “lavora su livelli di eccellenza tecnologica per garantire la massima continuità del servizio elettrico in tutto l’Abruzzo. In particolar modo, per la notte di Capodanno, abbiamo organizzato un presidio che ci vedrà pronti sia nella fase di controllo preventivo che in quella di eventuale intervento in qualsiasi zona della regione, a partire da quelle più isolate. È questo un nostro modo di augurare un felice 2011 a tutti gli abitanti dell’Abruzzo”.