Annozero, Di Pietro a La Russa “fascista” e il ministro ribatte “analfabeta”

17 dicembre 2010 8 Di admin

Show del ministro della difesa Ignazio La Russa ad Annozero, la trasmissione condotta da Santoro su Rai2. La puntata di questa sera era dedicata alla fiducia ottenuta dal governo Berlusconi e agli scontri con le forze dell’ordine successi a Roma. La Russa ha perso il controllo durante l’intervento di Luca Cafagna, un giovane studente dell’università La Sapienza. Ha detto al ragazzo di essere “incapace”, “fifone” e “vigliacco”, di stare “zitto” e di essere contro i ragazzi che fanno il proprio dovere, scendendo in piazza con il volto coperto, mentre lo studente gli rispondeva che il loro operato sta svendendo l’università pubblica. Poco dopo Antonio Di Pietro afferma che un ministro non può aggredire e zittire uno studente che parla dopo il disagio manifestato in piazza dai giovani e si chiede che cosa è il fascismo, e si risponde che La Russa è l’essenza del fascismo, non lasciar parlare, non ascoltare le ragioni sociali che sono arrivate alla violenza ed è parte di un governo sordo e cieco, fascista, che non ascolta le ragioni degli altri. E La Russa sospira “ci mancava solo il fascismo di Di Pietro”. E Di Pietro “no, non il fascismo di Di Pietro, il fascismo di La Russa! Quando ero poliziotto difendevo anche te quando facevi le tue manifestazioni; non accetto che sputi addosso al disagio sociale che non vuoi ascoltare. Fai parte di un governo che pensa soltanto a risolvere i guai giudiziari di Berlusconi. Fascista!”. E il ministro della difesa gli risponde “E tu sei un analfabeta”. E Casini interviene con una battuta “Ora vedete perché ho creato il terzo polo? Ragazzi io sono diverso da questi qua”.