Annozero, duro intervento del Coisp

18 dicembre 2010 0 Di admin

Dal Coisp, il Sindacato Indipendente di Polizia riceviamo e pubblichiamo:
“VERGOGNA! E’ solo questo che possiamo pensare di una trasmissione andata in onda su una rete della Tv di Stato che di fatto ha esaltato il gesto criminale di gente che non trova altro modo per portare avanti le proprie idee se non la violenza. Una violenza pilotata. Ancora una volta Michele Santoro ha perso una buona occasione, quella di offrire al pubblico italiano la verità dei fatti”.
E’ indignato Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia, rispetto al taglio partigiano, ai limiti del gesto criminale, del servizio sui fatti di Roma firmato da Sandro Ruotolo e montato con strumentale artificio dagli autori di una trasmissione che ricevono il loro stipendio dalle tasse degli italiani, Poliziotti compresi.
“Siamo stati i primi a dire – dice Franco Maccari – che questo Governo non sa gestire le urgenze sociali, accendendo le micce e non riuscendo poi a trovare sintesi, ma non è assolutamente accettabile mandare impuniti delinquenti che escono di casa armati per colpire le istituzioni. Perché sia chiaro che, chi colpisce gli Appartenenti alle Forze dell’Ordine non è più colpevole perché ha colpito una divisa, è più colpevole e socialmente pericoloso perché ha dato l’assalto alle Istituzioni e questa è la pre-condizione di una guerra civile”.
“La faziosità di Michele Santoro e di tutti quelli che santificano i carnefici e non pensano alle vittime – continua Maccari – è chiara nello stesso momento in cui in quello studio non c’era neanche un Poliziotto, un Carabiniere, un Servitore dello Stato per raccontare, spiegare, confrontarsi. Perché sa signor Santoro, ha ragione lei i Poliziotti non devono fare comizi politici, ma ci consenta senza la politica, proprio quella che lei vorrebbe colpire e pontificare, lei, proprio lei, sarebbe un nulla consegnato al silenzio e all’oblio”.
“Vergogna Santoro, – conclude il Segretario Generale del Coisp – vergogna Rai, vergogna Governo! Il Paese si sta sgretolando e i pezzi di questa deflagrazione stanno vagando come mine con i risultati che abbiamo visto il 14 dicembre. E di questo Santoro è colpevole allo stesso modo di Berlusconi”.