Babbo Natale, aggredito da cinque cagnolini fugge in mutande

25 dicembre 2010 0 Di redazione

Esilarante siparietto, nel tardo pomeriggio di ieri, vigilia di Natale, in via Ausonia a Cassino quando, un improvvisato Babbo Natale, è stato assalito da cinque piccolissimi e inferociti cagnolini. Il pranzo era ormai terminato e i bambini aspettavano l’arrivo dell’uomo barbuto vestito di rosso. I loro genitori gli avevano promesso, quindi, l’arrivo dei regali in anticipo rispetto alla mezzanotte. Uno dei commensali, quindi, ad un certo punto, si è alzato e senza dare nell’occhio ai bimbi, ha indossato il vestito rosso ed è uscito. Tutto sembrava progettato al meglio: lui suona al citofono, i bambini chiedono chi fosse e poi aprono. Tutto fila liscio fino a quando i doni non vengono consegnati, poi, dopo i saluti di rito, il “babbo Natale”, si avvia verso il cancello per uscire. E’ stato allora che una nuvola di cagnolini di piccolissima taglia, fino ad allora nel retro della casa, lo hanno notato e,spaventati dalla lunga barba, o forse perché ce l’avevano con Babbo Natale per qualche motivo, lo hanno aggredito rincorrendolo lungo il vialetto, strappandogli il pantalone. Una scena esilarante per i più grandi, sconcertante per i più piccoli che hanno visto il loro beniamino natalizio fuggire a gambe levate per sottrarsi ai piccoli ma aguzzi denti dei cagnolini.
Er. Amedei