Fiducia, è guerriglia nella capitale

14 dicembre 2010 0 Di admin

Dopo la fiducia della Camera a Roma è esplosa la guerriglia. Il tutto è iniziato pacificamente questa mattina dove gli studenti “Book Block” sono partiti con un corteo di protesta diretto al centro. Successivamente, ai Fori Imperiali, il corteo si è unito a quello della Fiom e dei centri sociali. Giunti in piazza Venezia i manifestanti hanno trovato le strade per accedere a Palazzo Chigi e Montecitorio blindate dalle forze dell’ordine. I disordini sono scoppiati tra Via del Corso e Piazza del Popolo quando sul corteo degli studenti ha fatto irruzione quello dei black bloc che hanno iniziato a lanciare petardi e bombe carta sui blindati posti per impedire il passaggio. La polizia ha effettuato una carica di alleggerimento. Alcuni gruppi coperti da caschi neri e scudi si sono staccati dal corteo e si sono diretti in Via del Corso con l’intenzione di giungere a Montecitorio. Armati di bastoni, bottiglie, sedie e pietre hanno assalito tre blindati della Guardia di Finanza con dentro i finanzieri che sono stati accerchiati ed hanno tentato di incendiare i mezzi. Alcuni di loro sono stati fermati, altri sono scappati nelle vie adiacenti. Una Mercedes del corpo diplomatico è stata data alle fiamme; incediante anche alcune auto sul lungotevere, un mezzo dell’Atac ed uno della nettezza urbana. Al momento sarebbero una cinquantina i feriti tra manifestanti e forze dell’ordine.

la protesta a Roma
[nggallery id=210]
La protesta a Milano
[nggallery id=211]