Incendio in Israele, dalla protezione civile italiana 12 tonnellate di liquido ritardante

3 dicembre 2010 0 Di redazione

Aderendo ad uno specifico appello delle autorità israeliane, il Governo Italiano per il tramite del Ministero degli Affari Esteri e del Dipartimento della Protezione Civile invierà 12 tonnellate di liquido ritardante da utilizzare per concorrere allo spegnimento del vasto incendio che da ieri arde nei boschi del monte Carmelo, nel nord d’Israele, e che ha già provocato la perdita di numerose vite umane e ha costretto migliaia di persone a lasciare le proprie abitazioni.
Il carico partirà stasera da Roma stivato su un C130 dell’Aeronautica Militare con destinazione l’aeroporto israeliano di Ramat David, nella città di Megiddo. A bordo del vettore saranno presenti due funzionari del Dipartimento della Protezione Civile, per fornire assistenza alla nostra Ambasciata nelle operazioni di scarico e sdoganamento, così da poter mettere il ritardante tempestivamente a disposizione delle autorità locali. L’arrivo è previsto nel corso della notte così da consentire l’impiego fin dalle prime ore di domani da parte dei velivoli che stanno operando sull’area incendiata.