Incessante controllo del mare e del comparto marittimo, i numeri della Capitaneria del 2010

30 dicembre 2010 0 Di redazione

A fine anno, la Capitaneria di Porto di Gaeta ha pubblicato i dati relativi all’attività svolta nel corso del 2010.
RELAZIONI CON I COMUNI COSTIERI: in merito alle relazioni con i Comuni costieri si riferisce che la Capitaneria di porto di Gaeta ha attuato dei protocolli d’intesa per la vigilanza integrata con le Polizie Municipali dei Comuni di Gaeta, Sperlonga e Minturno. In particolare, sono stati svolti dei controlli da una pattuglia mista, L’attività ispettiva congiunta, ormai consolidata negli anni, rende più proficui i controlli in quanto permette all’utenza di interfacciarsi con due organi di polizia, permette di ottimizzare le risorse finanziarie e l’impiego del personale ed infine permette di consolidare il rapporto di collaborazione tra le due Autorità
ATTIVITA’ DI VIGILANZA E CONTROLLO SUL DEMANIO MARITTIMO:
E’ stata svolta un’ampia attività di prevenzione e informazione tesa a fornire le indicazioni utili agli operatori del settore turistico nonché agli utenti. Proprio quest’anno nel Comune di Gaeta è entrata in vigore la nuova Ordinanza balneare, pertanto è stata svolta un’accurata attività di informazione tesa a rendere esecutive le nuove disposizioni emanate, volte ad implementare la sicurezza delle strutture ricettive.
Nel corso dell’anno sono stati effettuati controlli lungo tutto il litorale di giurisdizione, per la maggior parte volte a reprimere il fenomeno dell’abusiva occupazione delle spiagge libere da parte di quanti sono in possesso di autorizzazioni comunali finalizzate esclusivamente al noleggio di attrezzature da spiaggia impedendo di fatto l’utilizzo del pubblico demanio marittimo.
In quest’ambito si inseriscono anche i controlli disposti della Questura di Latina, svolti congiuntamente con il personale della Polizia Municipale e della Polizia di Stato, tesi a verificare il corretto svolgimento di attività commerciali, stabilimenti balneari, strutture ricettive nonché al contrasto dell’abusivismo commerciale.
AMBIENTE: Durante la stagione estiva è stata predisposta attività di controllo per l’AMP delle Isole di Ventotene e Santo Stefano, nonché le aree di reperimento del Parco Regionale “Riviera d’Ulisse”, che si estende da Gaeta a Minturno, e delle Isole Pontine. Nel mese di dicembre la Capitaneria di Porto di Gaeta e l’Ente Parco Regionale “Riviera di Ulisse” hanno sottoscritto un “Accordo Quadro di collaborazione” finalizzato a porre in essere un’attività congiunta per la conservazione, promozione e tutela del patrimonio ambientale del Parco essendovi tra i predetti Enti un’ampia convergenza di interessi nell’ambito della salvaguardia e tutela dell’ecosistema marino e costiero, al fine di assicurare il rispetto dei precetti normativi e regolamentari disciplinanti il settore, soprattutto per garantire una migliore, proficua e corretta fruizione delle zone protette;
Congiuntamente con l’ARPA Lazio si effettua in maniera continuativa attività di monitoraggio delle acque marittime.
ATTIVITA’ DI SUPPORTO CON LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO:
Presso la spiaggia libera di Marina di Serapo, a similitudine degli anni passati, è stata svolta una manifestazione di prevenzione per la sicurezza balneare ed in mare denominata “Insieme al mare… per un’estate sicura!”, alla quale hanno preso parte le scolaresche del comprensorio di Gaeta. L’attività informativa è stata svolta, oltre che dagli uomini di questo Comando, da rappresentanti della Società Nazionale di Salvamento a Nuoto e dalle unità cinofile della locale Scuola Cani di Salvataggio “K9”.
SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE: L’intensa l’attività degl’Ispettori PSC (Port State Control) del Compartimento Marittimo di Gaeta ha consentito, nell’arco dell’anno, di effettuare 171 controlli tra navi straniere, navi italiane e unità pescherecce. Questi controlli hanno comportato la c.d. “detenzione” di 2 navi per mancanza dei requisiti di navigabilità.
6. ATTIVITA’ ANTIMMIGRAZIONE:
Dopo il noto sbarco di clandestini sulle coste laziali su disposizione del Prefetto di latina è stata svolta una costante attività di controllo delle coste in sinergia con la Guardia di Finanza, finalizzato alla vigilanza del fenomeno della immigrazione clandestina.
ATTIVITA’ IN MARE – L’attività in mare delle motovedette ha consentito di effettuare: 32 soccorsi, 58 persone salvate, 660 controlli di pesca da diporto con 83 verbali comminati, 10 sequestri amministrativi, 6 sequestri penali, 350 pesce sequestrato, con una rete a strascico e 4 draghe idrauliche, 30 mila euro di verbali.
ATTIVITA’ SUL TERRITORIO
Notizie di reato anno 2010
N° Materia
16 Abusiva occupazione del p.d.m.
5 Sicurezza della navigazione
3 Furto
1 Truffa
4 Transito in zona “a” dell’a.m.p.
2 Tentata frode in commercio
3 Cattivo stato di conservazione
3 Utilizzo di attrezzi da pesca non consentiti
1 Resistenza e oltraggio a pubblico uff.le
4 Commercializzazione specie sotto misura
Totale 42
46 PERSONE DENUNCIATE A PIEDE LIBERO
Verbali di illecito amm.vo anno 2010
MATERIA
20 Violazione oridinanza balneare
5 Cod. Nav. Tabella minima d’armamento
34 Commercializzazione prodotti ittici – mancata etichettatura/tracciabilita’
1 Diporto
Controlli
156 Pesca
245 Demanio
52 Inquinamento
Sequestri
250 kg Pescato
194 Attrezzature da spiaggia (lettin /ombrelloni)
2 Deposito incontrollato di rifiuti in ambito portuale