L’Udc di Cassino ha incontrato i vertici del Cosilam

14 dicembre 2010 0 Di admin

L’Udc di Cassino aveva richiesto qualche settimana addietro un incontro con i vertici del Cosilam di Cassino per fare il punto su alcune opere, interventi e progettualità messe in campo dal Consorzio di Sviluppo del Cassinate. All’incontro tenutosi lunedì 13 dicembre u.s. l’Udc si è presentata con i vertici del partito di Cassino con in testa il segretario cittadino Marino Fardelli, la presidente Francesca Calvani, con i dirigenti cittadini del partito centrista come Mario Pacitto, Robertino Marsella e Achille Gallaccio. Il Cosilam era rappresentato dal Vice Presidente Antonio Gargano e dal Consigliere di Amministrazione Luigi Volante nonché dal tecnico ing. Di Vizio.
“Ringraziamo pubblicamente il presidente Gargano e l’ing. Volante, ha commentato al termine dell’incontro il segretario cittadino Marino Fardelli, per l’incontro costruttivo e per aver preso visione dell’impegno messo in campo dal Cosilam per il nostro territorio e la nostra Città di Cassino. Abbiamo chiesto lo stato dell’arte relativamente alle progettualità e ai lavori già in cantiere. E’ stato un incontro cordiale ed utile per fare il punto della situazione su: rete wirless, lavori sulla zona industriale, sul Polo Logistico, sul Piano Regolatore Territoriale (PRT), le problematiche legate alla depurazione, odori e schiuma che hanno invaso il rio nella zona industriale”. “Ho ricevuto ampie assicurazioni che le tematiche che ho portato all’attenzione del Cosilam hanno trovato già piena attenzione per la risoluzione delle stesse in riferimento particolare alla zona industriale, commenta l’ex consigliere Robertino Marsella. Abbiamo discusso anche di qualche eventuale possibilità che il Cosilam può mettere in campo a favore degli abitanti ricadenti nella zona industriale e di ulteriori vantaggi a favore delle aziende. Insomma un incontro proficuo e stimolante”. I presenti, su invito del Presidente Gargano, hanno promesso di rincontrarsi entro la fine del mese di gennaio per capire quali passi in avanti le tematiche portate all’attenzione hanno trovato finalmente soluzione. “Lodevole il piano industriale messo in campo dal Cosilam, continua Fardelli. Abbiamo chiesto certezze nelle risposte in merito alla rete wirless a copertura delle periferie di Cassino. Ci è stata assicurato che entro un mese partirà la gestione del servizio nelle periferie di Cassino (Caira, S.Angelo, S.Michele-S.Antonino) a totale copertura della Città di Cassino per permettere alle famiglie, agli studenti e alle aziende di poter usufruire di un servizio concorrenziale in termini di velocità e funzionamento. Tanti giovani sono in attesa di questa connessione. Abbiamo richiesto tempi certi per non deluderli”. “La nuova amministrazione comunale, commenta Mario Pacitto, dovrà subito discutere con il Cosilam la situazione relativa al Forum della Ricerca. Un opera che per essere completata occorrono diversi migliaia di euro per dotare la città di un centro servizi e struttura a beneficio di una vasta area”. Achille Gallaccio ha illustrato un progetto relativo all’insediamento di strutture per l’artigianato locale all’interno della zona industriale e il presidente Gargano ha promesso una attenzione particolare a questa opportunità non appena la Regione Lazio approverà il PRT. Durante l’incontro sono state definite con attenzione anche le reali competenze del Comune di Cassino e del Cosilam per la salvaguardia della zona industriale, per l’adeguamento e la messa in sicurezza delle strade problema molto sentito dagli abitanti della zona. “Ci dichiariamo soddisfatti di questo primo incontro cordiale e ricco di spunti interessanti, commentano il segretario dell’Udc di Cassino Marino Fardelli e la presidente Francesca Calvani. Abbiamo avuto modo di portare all’attenzione delle tematiche sentite dalla cittadinanza di Cassino e abbiamo trovato un managment disponibile e pronto a recepire le istanze portate all’attenzione. Tanti riversano giuste aspettative dal Cosilam, quali aziende, centri di ricerca, istituzioni accademiche, PMI, singoli cittadini e siamo certi che la sfida messa in campo dal Cosilam sarà necessariamente condivisa e stimolata dalla prossima amministrazione comunale di Cassino quando ci vedrà protagonisti per ridisegnare la Cassino che desideriamo”.