La Polizia di Stato traccia il bilancio di un anno di attività

13 dicembre 2010 0 Di redazionecassino1

La Polizia di Stato, da sempre impegnata nell’attività di prevenzione e controllo del territorio, grazie alla stretta attuata contro l’incursione nella provincia di pericolosi pregiudicati dediti a varie attività illecite, può vantare l’emissione, negli ultimi sei mesi, da parte del Questore di Frosinone di 253 Fogli di Via Obbligatori. In particolare nell’area del capoluogo, nel Cassinate, e nel circondario di Sora sono state fermate persone con precedenti penali relativi a reati contro il patrimonio, per lo più rapine, furti, usura, riciclaggio e soprattutto spaccio di droga. Nella zona di Cassino è stata svolta un attività di “Frontiera” per respingere elementi legati alla criminalità organizzata di clan camorristici campani che tentavano di inserirsi in attività commerciali del luogo e del bacino di Coreno. La Polizia di Stato è riuscita a fermare anche pregiudicati dell’area romana, specializzati nel traffico illecito di sostanze stupefacenti, in particolare cocaina, e rapine, nei confronti dei quali sono emessi  F.V.O. che nei casi più gravi sono stati inflitti per un periodo di  3 anni. In queste ultime settimane, l’applicazione della misura del F.V.O., è stata estesa anche a ragazze dedite alla prostituzione presenti nella zona industriale di Frosinone e quella di Cassino, oltre a stranieri sorpresi agli incroci stradali del Capoluogo, che, in qualche caso utilizzavano minori per chiedere l’elemosina. Sono stati emessi, inoltre, 101 “Avvisi Orali” ad altrettanti pregiudicati responsabili di reati gravi in quest’ultimo periodo. I due Tribunali di Cassino e Frosinone hanno accolto da parte della Questura, 63 “Sorveglianze Speciali” a carico di pericolosissimi  appartenenti alla criminalità Ciociara. Nell’attività svolta contro la violenza calcistica negli stadi, sono stati emessi 20Daspo”, divieto di accesso negli impianti sportivi.