Ladri di rame traditi dalla loro lingua

15 dicembre 2010 0 Di admin

Il personale del Commissariato di Sora ha denunciato tre cittadini rumeni per furto di 40 quintali di cavi di rame per un valore di oltre trentamila euro.

L’operazione è scattata a Sora all’interno di una stazione di servizio per il rifornimento di carburante allorquando per caso un poliziotto in borghese del Commissariato ascolta una conversazione tra cittadini rumeni.

I tre parlando nella loro lingua, sicuri di non essere compresi, si dicono preoccupati della presenza in città di pattuglie di polizia ignari del fatto che proprio vicino a loro ad ascoltarli c’è un poliziotto esperto conoscitore della lingua rumena.

L’operatore di Polizia, compresa la gravità della conversazione ha immediatamente avviato un’attività di controllo, con l’ausilio di pattuglie volanti, nei confronti dei cittadini rumeni e del mezzo su cui viaggiavano.

All’interno dell’autocarro controllato sono stati trovati 27 quintali di cavi di rame.

I tre rumeni di 29, 42 e 46 anni tutti con precedenti penali per furto e ricettazione non sono riusciti a fornire spiegazioni sulla provenienza del materiale trasportato e per questo motivo sono stati denunciati ed allontanati con foglio di via obbligatorio.

Gli investigatori, però, insospettiti dall’atteggiamento dei denunciati, li hanno pedinati e sorpresi mentre salivano a bordo di un altro autocarro parcheggiato in una strada secondaria di Sora.

Anche su questo veicolo sono stati ritrovati altri tredici quintali di rame di provenienza sospetta tutti sottoposti a sequestro.