Ladro di corrente sorpreso ed arrestato dai carabinieri

7 dicembre 2010 0 Di redazione

I carabinieri della Stazione di Vasto hanno tratto in arresto, per furto aggravato, G. G., 26enne, di Vasto.
Secondo quanto accertato, il 26enne si sarebbe appropriato di energia elettrica, collegando l’impianto elettrico della sua abitazione direttamente alla linea principale dell’E.N.E.L., scollegando il contatore.
L’uomo sulla linea, verificato dai tecnici dell’E.N.E.L., è stato segnalato ai carabinieri della locale Stazione, i quali in brevissimo tempo hanno individuato l’abitazione ed il responsabile del furto.
Espletate le formalità burocratiche e d’ufficio, valutati i precedenti penali e la pericolosità sociale dell’indagato, si è passati al suo arresto, il quale è stato associato alla Casa Circondariale di Vasto in attesa di essere interrogato dal magistrato titolare dell’indagine.
L’appartamento, occupato regolarmente dall’arrestato (da solo e senza animali domestici), si trova nel centro storico della città.
L’indagato svolge saltuariamente l’attività di operaio nel settore del terziario.
L’impianto elettrico, abusivamente alimentato dalla linea principale, serviva l’intero appartamento, arredato con tutti gli elettrodomestici normalmente presenti nelle civili abitazioni.
Un altro caso analogo si era verificato nel mese di novembre scorso, quando i carabinieri della Stazione di Vasto coordinati dal capitano LoSchiavo, unitamente ai tecnici dell’E.N.E.L., individuarono un edificio adibito a civile abitazione nella periferia sud della città, alimentato direttamente dalla linea principale dell’E.N.E.L. con un cavo appositamente realizzato. Il responsabile, ammesso successivamente al regime degli arresti domiciliari, la settimana scorsa è stato condannato dal Tribunale di Vasto a sei mesi di reclusione per furto aggravato.