L’assessore Bozza alla “Corte” del Ministro Tremonti

23 dicembre 2010 1 Di redazione

Ermando Bozza entra a far parte dei tavoli della riforma fiscale voluti dal Ministro Giulio Tremonti.
La nomina, venuta direttamente da Roma, è certamente un motivo di grande soddisfazione e orgoglio, infatti, i suoi componenti (Tavoli) sono stati scelti tra i più qualificati esperti del settore a livello nazionale, direttamente dal Ministero dell’Economia. Bozza, che ricordiamo è anche Assessore alle Finanze del Comune di Lanciano, oltre ad essere Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti sempre a Lanciano, membro della Commissione Nazionale di Studi sulle norme di comportamento degli organi di controllo societario, già il 17 dicembre 2010 ha partecipato all’insediamento del Tavolo sulla “erosione fiscale” presieduto dal Dott. Vieri Ceriani, responsabile fiscale di Bankitalia, coadiuvato dal Dott. Attilio Befera, Capo dell’Agenzia delle Entrate, dalla Dott.ssa Fabrizia La Pecorella, Capo dipartimento delle Finanze e dal Dott. Marco Di Capua, Direttore Centrale Amministrazione. Il Tavolo “erosione fiscale” che si occuperà di mettere a fuoco vari aspetti tra i quali quelli dell’imposizione fiscale e quelli dell’eccezione per mezzo di una deviazione legale, tramite esenzioni, agevolazioni, regimi sostitutivi di favore fiscale, nella seduta del 17 dicembre scorso, ha fissato l’organizzazione del lavoro che consisterà nel vagliare le 242 forme di erosione fiscale previste dal sistema tributario allegate alla legge di bilancio, oltre che ad ampliare il campo di indagine anche alle fattispecie che riguardano i tributi locali come l’ICI e l’IRAP.
I primi risultati del lavoro svolto dal Tavolo, saranno prodotti entro il mese di marzo 2011, mentre i lavori sono aggiornati al 15 gennaio 2011.