Meteo, nuova perturbazione in arrivo: prevista neve anche domani

16 dicembre 2010 0 Di admin

Una nuova perturbazione proveniente dall’atlantico farà ingresso sul mediterraneo determinando una nuova fase di instabilità sul nostro Paese. I flussi relativamente più miti dai quadranti occidentali favoriranno nevicate a livello di pianura al nord, a quote di bassa collina al centro e a quote superiori al sud. Prevista inoltre una intensificazione della ventilazione dai quadranti occidentali al centro-sud.

Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteo che prevede dalle prime ore della giornata di domani, venerdì 17 dicembre, nevicate da deboli a moderate fino a livello del mare sui settori nord-orientali della penisola; nevicate inizialmente al di sopra dei 100-300 metri e localmente anche a livello del mare su Toscana, Umbria e Marche con apporti al suolo da moderati a localmente elevati in particolar modo sui settori appenninici e quota neve in temporaneo aumento fino ai 500-700 metri.
Sono previsti, sempre dalle prime ore di domani, fenomeni nevosi al di sopra dei 200-400 metri su regioni centrali con apporti al suolo da moderati a localmente elevati sui settori appenninici e quota neve in rialzo graduale fino ai 600-800 metri. Nevicate anche sulle regioni tirreniche meridionali e la Sardegna, al di sopra dei 400-600 metri con apporti al suolo da deboli a localmente moderati sulle zone appenniniche e quota neve in rialzo fino ai 800-1000 metri.
Dalla mattinata di domani sono inoltre previsti venti forti dai quadranti occidentali sulle regioni della fascia tirrenica e su Sicilia e Sardegna, in estensione, nel corso della giornata, sui settori adriatici meridionali, con possibilità di mareggiate lungo le coste esposte.

Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.