Montino alla Polverini: “Il muro contro muro non conviene a nessuno”

6 dicembre 2010 0 Di redazione

“La Polverini è libera di non condividere la forma della protesta messa in atto dai lavoratori precari, dai movimenti per il diritto all’abitare e dalle associazioni ambientaliste. Non può permettersi però di ignorarne la sostanza. Schierare le Forze dell’ordine contro manifestanti che chiedono un incontro su temi fondamentali come quello della casa o del lavoro è testimonianza di come venga adoperata un’unica strategia, per di più sbagliata, qual è quella del muro contro muro. E’ già successo con i sindaci che protestavano contro la chiusura degli ospedali e, la settimana scorsa, con un’altra protesta sugli stessi temi di oggi. Il muro contro muro non porta da nessuna parte. Il compito di chi presiede un’Istituzione dovrebbe essere quello di evitare le provocazioni e fare ogni sforzo per scongiurare gli scontri. Negare il dialogo, manifestare arroganza e arroccarsi in una torre insieme ai propri fedelissimi, è la soluzione peggiore, perché così non si difende l’Istituzione, la si isola. Mi auguro si adotti un altro metodo, questo rischia solo di innescare pericolose tensioni sociali. Visto che la presidente ama Giorgio Gaber dovrebbe ricordare anche che la “libertà è partecipazione”, cioè assunzione di responsabilità e ascolto. Una Giunta regionale perennemente assediata non è un bello spettacolo”.