Tentano di portar via la cassaforte dall’ufficio postale, fermati dai carabinieri

2 dicembre 2010 0 Di redazione

Questa notte alle 4,30 circa, a Santa Maria Imbaro (Ch), quattro persone travisate, sono entrate all’interno dell’ufficio postale mediante effrazione tramite lancia termica di due porte blindate laterali, tentando invano di asportare con un carrello idraulico una cassaforte di grosse dimensioni che conteneva assegni in bianco e contanti per circa 24 mila euro, nonché il contenuto di un armadio blindato nel quale erano custoditi circa 6 mila euro contanti.
I quattro individui non riuscendo nell’intento, si davano a precipitosa fuga con due autovetture una delle quali, con a bordo tre individui, veniva intercettata e inseguita dalla pattuglia della dipendente Radiomobile che unitamente a quelle della Stazione Carabinieri di Fossacesia, del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Chieti e delle Compagnie di Vasto e Atessa, si erano prontamente concentrate sul posto per cinturare la zona in attuazione di un dispositivo già in atto e reso operativo subito dopo la segnalazione telefonica alla Centrale Operativa di Ortona da una signora che abitava nei pressi dell’ufficio postale.
L’autista del mezzo in fuga, dopo aver fatto scendere due correi in località Pagliarelli del comune di Vasto, riprendeva la marcia dileguandosi mentre, dopo un breve inseguimento a piedi effettuato dall’equipaggio del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ortona e di quella di Vasto, è stato raggiunto e i carabinieri hanno tratto in arresto uno dei due fuggitivi poi identificato in BORIGHIAN Angelo, 44enne di Bari. Le ricerche degli altri tre individui davano esito negativo.
Nei pressi dell’ufficio postale stato trovato un furgone Fiat Ducato, risultato asportato nella stessa notte in Mozzagrogna.