Topi di appartamento, nella fuga si schiantano contro il muro del cimitero

5 dicembre 2010 0 Di redazione

Una telefonata tempestivamente fatta al centralino dei carabinieri di Ortona coordinati dal capitano Gianfilippo Manconi ha permesso di sventare un furto in abitazione ed arrestare un ladro. Il fatto è avvenuto ieri sera a Fossacesia (ch), in via Bonavia, dove i militari hanno arrestato Antonio Signorile 42 anni di Bari. L’uomo insieme ad altri due malviventi in via di identificazione, è stato sorpreso da militari operanti mentre caricava un televisore, asportato dall’abitazione di una 27enne del posto, all’interno dell’autovettura Alfa 164. I tre malviventi, nel tentativo di fuggire sono partiti a forte velocità con l’auto attraverso le vie cittadine, inseguiti dai carabinieri, terminando la rocambolesca fuga contro muro cinta del cimitero. Mentre due malviventi si sono dileguati nelle campagne circostanti, signorile, preso dopo una corsa a piedi di circa 500 metri, allo scopo di sottrarsi alla cattura opponeva strenua e attiva resistenza malmenando i militari che riportavano lesioni giudicate guaribili in pochi giorni. Ferito, a casua dell’incidente, anche l’arrestato che in seguito a perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso, oltre al televisore, anche di vari oggetti in oro ed un personal computer asportati poco prima anche da altra abitazione di San Vito Chietino, in via Sanzio. La refurtiva, del valore di 6.000 euro circa, non coperta da assicurazione, recuperata e restituita legittimi proprietari.