A Serrone arriva l’acqua alla spina

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. gennaro sommella ha detto:

    Premesso che tutte le iniziative tese all’abbattimento del quantitativo di plastica riversato nell’ambiente restano sempre le benvenute, vorrei però ricordare che il trattamento descritto, pur migliorando sensibilmente il gusto dell’acqua, non incide minimamente sulla eliminazione o l’abbattimento di eventuali inquinanti in essa presenti. Per intenderci, il grave problema dell’arsenico, ove mai fosse presente, non verrebbe minimamente intaccato. Per ottenere l’abbattimento degli elementi inquinanti bisogna fare ricorso ad altre tecnologie come quella, ad esempio, dell’osmosi inversa. Complimenti, comunque, per l’iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *