Assaltano una villa e picchiano la proprietaria che ne morde uno, caccia al rapinatore “marchiato”

30 gennaio 2011 0 Di redazione

A caccia della mano morsicata. Si cerca l’autore della rapina notturna perpetrata ai danni di un’anziana coppia di Pignataro Interamna. L’impronta che gli investigatori cercano non è quella digitale lasciata dal malvivente nella caca razziata, ma quella dentaria che la donna aggredita e picchiata, ha lasciato su una mano del suo aggressore. I fatti raccontano che tra martedì e mercoledì, in piena notte, i cani dei coniugi abbaiavano insistentemente fino a quando la donna non ha aperto la porta per sincerarsi che fuori non vi fosse nessuno. E’ stato quello un errore imperdonabile perché rientrava nei piani dei malviventi che l’aspettavano appena fuori il portone. In due, quindi, sono entrati e l’hanno iniziata a picchiare fino a quando non è arrivato anche il marito. Sotto gli occhi dell’uomo, i colpi sono stati sferrati ancora più duramente per convincerlo a prendere tutti i soldi che aveva in casa. L’uomo, di fronte a tanta brutalità, ha prelevato i 2.500 euro che aveva in casa consegnandoli ai malviventi. Prima di andare via, però, dopo tante percosse, la donna avrebbe sferrato un morso sulla mano del suo aggressore lasciandogli ben impressa la sua arcata dentaria. Poi però, i malviventi sono fuggiti con i soldi, ma anche con quel vistoso marchio.
Er. Amedei