Black out da neve, elicotteri e 180 tecnici Enel per riparare i guasti

23 gennaio 2011 0 Di redazione

Due o più elicotteri di Enel e Terna stanno sorvolando le zone dell’Abruzzo colpite ieri dalla violenta nevicata che ha causato guasti in più punti della linea elettrica e, di conseguenza black out a macchia. Dall’Alto si tenta di monitorare l’area e individuare i punti di interruzione delle linee elettriche dovute alla caduta di alberi ad altofusto sui cavi.
“Dalla mattinata di ieri – si legge in una nota inviata da Enel – 180 uomini tra tecnici Enel e personale delle Imprese esterne, stanno lavorando ininterrottamente per ripristinare il servizio elettrico abruzzese messo alla prova dai fenomeni atmosferici di questi giorni.
La violenta nevicata che si è abbattuta ieri sull’Abruzzo, seguita dalle rigide temperature di oggi, ha provocato la formazione di manicotti di ghiaccio sui cavi elettrici, l’abbattimento di numerosi sostegni, nonché la caduta di piante ad alto fusto sulle linee di media e bassa tensione provocando disservizi a macchia di leopardo.
Le province più colpite sono quelle di Chieti e di Teramo; qualche problema anche nel territorio di Pescara, mentre nella zona dell’Aquila la situazione è sotto controllo. Al momento non vi sono comunque centri completamente isolati e i tecnici Enel stanno lavorando per poter ripristinare il servizio elettrico ovunque.
Da segnalare anche che la situazione è resa maggiormente problematica da alcune linee di alta tensione, gestite da Terna, che sono anch’esse fuori servizio e che non consentono la rialimentazione sistematica delle linee di media tensione e delle relative cabine di distribuzione. Anche i tecnici Terna sono al lavoro e, di concerto con Enel e con le Ditte esterne, lavorano per riportare la situazione alla normalità nel più breve tempo possibile”.