Carenza mezzi, pompieri costretti a fronteggiare emergenza neve con l’autobotte

26 gennaio 2011 0 Di redazione

Un’emergenza neve, quella affrontata dai vigili del fuoco di Lanciano, affrontata con la consueta buona volontà che contraddistingue il corpo, ma con scarsità di mezzi e di personale. Basti pensare che per i soccorsi sulle strade ghiacciate, i pompieri di Lanciano sono dovuti intervenire utilizzando la classica autobotte, indispensabile per i casi di incendio, ma paradossalmente
goffa per gestire l’emergenza dello scorso fine settimana. Un’emergenza accentuata da chi, in quelle condizioni climatiche si mettevano in viaggio senza pneumatici termici né catene. Ma è la carenza di mezzi che si fa sentire in particolare in situazioni simili. La Campagnola in dotazione al
distaccamento Frentano, infatti, anche se stravecchia, si trova a L’Aquila dal 6 aprile 2009; mezzo utilissimo, quello, per incidenti agricoli, interventi fuori strada e soprattutto per il soccorso in caso di neve. Inoltre da circa un
anno è fuori uso l’autoscala immatricolata nel 1969 a tutto si aggiunge la mancanza di personale. Per fortuna gli interventi di questi giorni sono stati tanti ma comunque si sono ridotti ad alberi pericolanti che creano pericolo per la circolazione, neve pericolante dai cornicioni, auto bloccate, incendi di canne fumarie e soccorso in genere a persone. Se ci fossero stati casi molto
gravi, però, i mezzi per intervenire sarebbero stati gli stessi.
Er. Amedei