Case al posto di un albergo, sequestrato terreno a società napoletana

3 gennaio 2011 0 Di redazione

Una società napoletana avrebbe dovuto costruirci un centro residenziale ma, questa mattina, la polizia di Vasto (Ch) ha sequestrato quel terreno di 15 mila metri quadrati a Casalbordino su cui si stava per aprire il cantiere. La locale procura avrebbe accertato che il progetto iniziale che prevedeva la costruzione di un albergo, era stato trasformato irregolarmente in un piano per la costruzione di appartamenti. La licenza rilasciata dal comune che autorizzava il progetto era stata ritenuta illegittima dal Tribunale amministrativo regionale. Anmche per questo, nell’indagine è finito l’ex sindaco di Casalbordino per il quale si ipotizza il reato di abuso d’ufficio. Coinvolti nell’indagine anche due tecnici del comune.