Concerto dell’Epifania, il tenore Emiliano Blasi incanta il pubblico

9 gennaio 2011 0 Di redazione

Un gremitissimo Salone di rappresentanza dell.Amministrazione provinciale di
Frosinone ha ospitato il “Concerto dell’Epifania”. Ad esibirsi il baritenore Emiliano Blasi, diplomato al Conservatorio di Perugia, che ha fatto parte del cast dell.orchestra di Canale 5, diretta dal maestro Pregadio. Ad accompagnare il maestro Blasi, Mauro Arduini al contrabbasso, Andrea Proia alla batteria. Ospite della serata, magistralmente presentata da Valeria Altobelli, il soprano Maria Carfora.
Oltre alle musiche e alle canzoni natalizie, gli artisti hanno appassionato il
pubblico con la voce, i suoni e i ritmi delle arie più famose di un vasto repertorio operistico: “Le Nozze di Figaro” di Mozart, “Tristano e Isotta” di Wagner, “La Traviata” e il “Rigoletto” di Verdi,la “Missa Solennis” di Beethoven. Oltre all’opera, spazio anche al musical e conclusione con la canzone popolare napoletana.
Un concerto riuscito e apprezzato che ha chiuso il periodo delle feste di
Natale. “Abbiamo voluto offrire al pubblico un altro momento culturale di alta qualità – ha spiegato il Presidente Iannarilli, seduto in prima fila ad assistere all’evento – La partecipazione e il riscontro che abbiamo avuto dagli spettatori sono il segnale che la Provincia nel settore cultura sta proponendo tutte iniziative di livello. Un grazie al maestro Blasi e a tutti gli artisti che si sono esibiti in una performance di spessore notevole”.
Soddisfatto l’Assessore alla Cultura Antonio Abbate, che attraverso il settore
di sua responsabilità, ha materialmente organizzato l’evento: “Emiliano Blasi è un grande artista, un talento della musica che abbiamo voluto offrire al pubblico ciociaro proprio in occasione della festa dell’Epifania, che tradizionalmente chiude il periodo natalizio, ma che apre anche il 2011 degli eventi culturali della Provincia di Frosinone e fa il paio con la presentazione nei giorni scorsi dell’artistico calendario che raccoglie le foto più significative dei grandi eventi culturali del 2010.
Un 2011 in cui è mia intenzione continuare nell’impegno quotidiano, fin qui profuso dal mio assessorato e da tutta l’amministrazione Iannarilli, per dimostrare che far rinascere questa Provincia è possibile, così come saranno possibili la crescita e lo sviluppo per tutti se solo sapremo ricordare
che la Cultura è un bene comune prezioso”.