Crisi industrie Val di Sangro, Fossacesia a sostegno dei lavoratori

29 gennaio 2011 0 Di redazione

Il consiglio comunale di Fossacesia, all’unanimità, ha approvato ieri la mozione a sostegno delle lavoratrici e dei lavoratori della Val di Sangro. Il documento, presentato dall’assessore Andrea Natale e dal capogruppo di maggioranza Lara Polsoni, riguarda la situazione lavorativa della zona industriale frentana, in particolare dello stabilimento Sevel di Atessa.
«L’eventuale chiusura dello stabilimento Sevel di Atessa», è un passaggio del documento, «porterebbe alla perdita di oltre settemila dipententi, tra Sevel e indotto, al crollo economico e sociale della Val di Sangro, incidendo sul benessere della provincia di Chieti e della regione».
La mozione impegna il consiglio comunale ad intraprendere ogni utile iniziativa per tutelare, proteggere e salvaguardare i posti di lavoro in Val di Sangro; a chiedere alle istituzioni e agli enti preposti il coinvolgimento dei Comuni nei procedimenti decisionali; di invitare Governo e Regione ad impedire la chiusura e/o la delocalizzazione dello stabilimento Sevel e degli altri insediamenti presenti in Val di Sangro; ad aderire alle motivazioni e alla piattaforma che hanno portato allo sciopero generale svolto oggi a Lanciano.
Il Comune di Fossacesia era ufficialmente presente alla manifestazione.