La Ciociara, in anteprima Nazionale al Manzoni di Cassino

11 gennaio 2011 0 Di redazione

La stagione teatrale 2010-2011 del Teatro Manzoni di Cassino si arricchisce di un appuntamento particolarmente importante. Giovedi prossimo, 13 gennaio, verrà infatti portato in scena, in anteprima nazionale, La Ciociara, tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia, scritto da Annibale Ruccello e affidato alla regia di Roberta Torre. Lo spettacolo è stato presentato nei giorni scorsi presso la Banca Popolare del Cassinate, main sponsor di tutta la stagione artistica del Teatro Manzoni. Il Presidente Donato Formisano ha detto «La Ciociara è un’opera particolarmente cara alla nostra storia. La BPC sta accompagnando tutta la stagione teatrale del Teatro Manzoni e l’appuntamento del 13 gennaio è un ulteriore elemento che dimostra come il nostro Teatro abbia ricominciato ad ospitare spettacoli di eccellente livello e di grande prestigio».
Quella de La Ciociara è una storia drammatica e struggente, in un riadattamento teatrale che propone una lettura nuova e diversa sia rispetto al romanzo sia rispetto al celeberrimo film che valse a Sofia Loren riconoscimenti unanimi di pubblico e di critica.
La piece teatrale, invece, riporta la storia in un contesto quasi onirico e si apre con un litigio tra madre e figlia a proposito dell’acquisto di un automobile. La guerra e la violenza, apparentemente, sono passate e lontane e sembra quasi che nulla sia successo. In questa Ciociara i veri protagonisti sono i “Fantasmi”: fantasmi della desiderio di possesso, del desiderio di avere oggetti di consumo come un’auto nuova o un televisore.
La guerra, la violenza subita non si manifestano più nelle urla di Cesira che, sul ciglio della strada, chiede pietà per la figlia o nello sguardo sconvolto della giovane figlia Rosetta, ma è diventata banalità quotidiana: tutto scorre come se nulla fosse accaduto. La verità, però, è che quella violenza ha segnato le protagoniste in maniera molto più terribile, subdola e silenziosa. Nella piece scritta da Ruccello, tutto viene dimenticato in cambio di una normalità apparente e inquietante, nella quale i mutamenti sono silenziosi, impercettibili ma definitivi.
Un’opera attuale e viva, nella quale anche la scenografia, fatta di immagini proiettate, parla dell’intreccio con i ricordi, con il passato, creando una commistione con un’opera cinematografica. La Ciociara di Ruccello vede un’interazione tra cinema e teatro, che trasforma i protagonisti e rende unica e nuova questa realizzazione teatrale.
Ad interpretare il ruolo della Ciociara Donatella Finocchiaro. Con lei sul palco Daniele Russo, mentre nel ruolo di Rosetta c’è Martina Galletta. Nel cast Marcello Romolo, Rino Di Martino, Lorenzo Acquaviva, Rocco Capraro, Liborio Natali, Dalia Frediani. Direttore della fotografia è Gigi Martinucci, i costumi sono di Alberto Spiazzi, le musiche di Massimiliano Pace.
Appuntamento dunque giovedi 13 gennaio al Teatro Manzoni di Cassino.