Locazioni irregolari: pugno duro della Questura

17 gennaio 2011 0 Di admin

Prosegue l’attività di controllo del territorio della Polizia di Stato. Sotto la lente di ingrandimento la rete logistica della criminalità

La Polizia di Stato, intende accertare, dopo il blitz nelle case hard di Frosinone centro, la reale disponibilità degli appartamenti in locazione da parte delle varie organizzazioni che delinquono sul nostro territorio.

E’ un pugno duro della Questura contro quanti, per avidità o indifferenza, supportano di fatto le attività delinquenziali nella provincia.

Le verifiche, parte delle quali già in corso, consentiranno di far emergere “gli affitti in nero” esistenti nella provincia con irrogazioni di pesanti sanzioni a carico dei locatari e soprattutto dei titolari degli immobili.

Chi cede infatti in affitto un locale ad un clandestino rischia la reclusione fino a tre anni e la confisca dell’immobile stesso.

Rischia inoltre la sanzione per la omessa comunicazione all’Autorità di Polizia prevista dalla legge “Antiterrorismo” del 1978.

Obiettivo della Polizia di Stato è la conoscenza reale ed aggiornata del territorio come strumento fondamentale di contrasto al crimine.