Nuovo anno, vecchie (e pericolose) abitudini: ritirate quattro patenti di guida

5 gennaio 2011 0 Di redazione

Un fenomeno che non vede calo, quello della guida in stato di ebbrezza e che incide sempre di più sulla sicurezza stradale. Nell’avvio di questo nuovo anno i militari dell’Arma del Comando Provinciale di Isernia hanno già ritirato quattro patenti di guida ad altrettanti automobilisti, tra cui uno coinvolto – a riprova di quanto appena detto – in un sinistro stradale per fortuna senza conseguenze drammatiche.
I quattro utenti della strada, tra cui anche una giovane donna, sono risultati ai controlli con l’etilometro con parametri di sostanze alcoliche nel sangue superiori a quelli previsti dal Codice della Strada, per cui i militari non hanno potuto fare a meno di verbalizzare gli esiti ed inoltrare rapporto alla competente Autorità Giudiziaria, provvedendo contestualmente all’applicazione della sanzione accessoria del rito della patente di guida ed all’affidamento a terzi delle autovettura condotte.
Siamo ad inizio dell’anno ed è forse doveroso rammentare che la sicurezza stradale è un bene che incide notevolmente sulla qualità della vita e sui costi sociali derivanti dai sinistri e che va accresciuta con comportamenti rispettosi delle norme del Codice della strada e da stili di vita che devono assurgere a veri protocolli, dall’uso delle cinture di sicurezza, al divieto di assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti prima di mettersi alla guida, nei controlli della vista per accertare eventuali deficit e quei minimi controlli di sicurezza agli autoveicoli (pressione ed usura gomme, stato d‘uso dei freni, luci ecc.).