Proteste contro chiusura dell’ospedale. Tre denunce per occupazione dell’A1

5 gennaio 2011 0 Di redazione

“Sono sereno e tranquillo poiché ritengo di non aver commesso alcun reato”. Si esprime così Gianluca Narducci, delegato alla sanità, uno dei tre dimostranti che in questi giorni ha ricevuto la denuncia in merito all’occupazione dell’autostrada lo scorso 18 settembre durante una protesta in difesa dell’ospedale ‘Pasquale Del Prete’. E’ stato contattato l’avvocato Emanuele Carbone che si è reso disponibile a difendere le persone denunciate per la manifestazione, spontanea e pacifica, lo scorso settembre contro la chiusura dell’ospedale pontecorvese”. “Ringrazio tutti i colleghi dell’amministrazione e il sindaco che hanno espresso solidarietà nei confronti dei colpiti da queste denunce. Sono sereno e tranquillo poiché ritengo di non aver commesso alcun reato e continuerò a lottare contro la chiusura dell’ospedale in modo legale e senza trasgredire la legge così come anche l’amministrazione sta proseguendo con il ricorso al TAR. Infatti il 17 dicembre è stato deliberato l’incarico ad un noto legale di Roma per andare avanti con le vie legali. Stiamo solo difendendo il nostro diritto alla salute perché non siamo cittadini di serie B”.