Rapita dopo la festa, 34enne violentata per tutta la notte

2 gennaio 2011 0 Di redazione

L’hanno rapita mentre tornava da una festa e l’hanno violentata per tutta la notte. Poi, i due energumeni, dopo averla anche rapinata, l’hanno abbandonata nell’area di servizio Casilina Est a Castrocielo. Una notte da incubi nei racconti che L.A. 34 anni ucraina, residente a San Giuseppe Vesuviano (Na) ha fatto agli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino che questa mattina alle 7 l’hanno soccorsa. La donna ha raccontato che due uomini con marcato accento albanese, alle due della notte, mentre faceva rientro da una festa a San Giuseppe Vesuviano (Na), l’hanno costretta a salire su un’auto. Dopo essersi allontanati dal luogo del sequestro, i due hanno abusato di lei per tutta la notte e, dopo averla rapinata della borsetta l’hanno abbandonato all’interno dell’area di servizio Casilina Est.
Gli uomini del sostituto commissario Italo Acciaioli, l’hanno trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Cassino dove i sanitari le hanno riscontrato ferite compatibili con la violenza sessuale. Per questo, ottenute i pochi indizi, gli agenti hanno iniziato le indagini per risalire agli autori della violenza sessuale.
Er. Amedei