Scaramucce allo stadio, la partita tra SOra e Frascati finisce con tre denunce

25 gennaio 2011 0 Di redazione

Finisce con la prima sconfitta del Sora e l’espulsione dell’allenatore della squadra romana il primo tempo dell’incontro di calcio A.S.D.Sora–Lupafrascati.
A questo punto l’espulso allenatore lascia la panchina e raggiunge tra gli spalti i trenta tifosi ospiti.
Il clima si comincia a scaldare durante il secondo tempo quando, ad animare gli animi dei tifosi locali, già delusi dal risultato, ci pensa l’allenatore della squadra ospite che si rivolge loro con gesti provocatori.
L’ulteriore sconfitta della squadra locale determina una brusca reazione dei sorani.
Un ragazzo di ventitre anni di Sora viene bloccato dalla Polizia di Stato mentre tenta di superare la recinzione che separa il settore distinti da quello degli ospiti con il chiaro intento di venire a contatto con i tifosi avversari.
Un altro di ventiquattro anni sempre di Sora è stato identificato dopo aver lanciato un corpo contundente nei confronti della tifoseria ospite.
I due giovani sono stati quindi denunciati per aver compiuto atti di violenza durante lo svolgimento di una manifestazione sportiva.
Analoga sorte è toccata all’allenatore della squadra ospite