Sequestrata e stuprata, i colpevoli nelle immagini delle telecamere dell’area di servizio

3 gennaio 2011 0 Di redazione

La verità nelle immagini registrate dalle telecamere dell’area di Servizio. E’ in quei fotogrammi che gli investigatori delle forze dell’ordine stanno cercando i responsabili del sequestro e dello stupro della 34enne ucraina residente a San Giuseppe Vesuviano. La donna, una bracciante agricola, all’uscita della festa di San Silvestro, sarebbe stata avvicinata da due uomini che, dopo averla rapita, uno dei due l’ha stuprata e poi abbandonata nell’area di servizio Casilina Est a Castrocielo. Dalle immagini sarebbero stati individuati importanti elementi, quelli che la donna non ha saputo o voluto fornire in merito ai suoi aggressori. Le indagini continuano da parte di Squadra Mobile di Frosinone e Polizia Stradale della sottosezione di Cassino.