Tenta di sfuggire alla galera nascondendosi a casa della mamma

21 gennaio 2011 0 Di redazione

I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Vasto, unitamente ai colleghi del Reparto Operativo di Pescara, nel tardo pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto Giovinella Spinelli, 45enne, pregiudicata, residente a Montesilvano.
La donna, di etnia rom, gravata da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Pescara, deve espiare una pena detentiva di 5 anni e 8mesi di reclusione per “associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio”.
Per sfuggire all’arresto, la donna si era resa irreperibile, trasferendosi a Vasto presso l’abitazione di una famiglia di parenti.
I carabinieri, comandati dal capitano Loschiavo, ricevuta la richiesta di rintraccio della donna per la notifica del provvedimento giudiziario, dopo mirati accertamenti, in stretto contatto con i colleghi di Pescara, hanno individuato il luogo dove verosimilmente la donna poteva essersi sistemata.
Ieri pomeriggio, infatti, dopo essere entrati nell’abitazione di una stretta congiunta, i militari hanno trovato la donna la quale, senza opporre alcuna forma di resistenza, si è fatta notificare l’ordine di carcerazione dell’A.G. di Pescara.
Espletate le formalità burocratiche ed amministrative, la rom, in stato di arresto, è stata associata presso la Casa Circondariale di Chieti.