Un albero per ogni nuovo nato, i giovani dell’Udc chiedono l’applicazione della Legge

6 gennaio 2011 0 Di redazione

La proposta parte dai Giovani dell’ UDC di Cassino che chiedono, per il Comune, l’applicazione della legge 113/92 che prevede “l’obbligo per il comune di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato, a seguito della registrazione anagrafica”.
I Giovani dell’Udc di Cassino, tra le tante proposte suggerite al partito per la formulazione del programma elettorale, hanno richiesto l’attuazione delle legge che prevede la messa a dimora di un albero per ogni nuovo nato.
“Ci stiamo impegnando molto per la nostra città, afferma la coordinatrice giovanile dell’Udc di Cassino Marika Durante, ci confrontiamo e discutiamo ogni giorno sui diversi problemi. Uno tra i più importanti risulta essere la mancanza di verde pubblico. Intendiamo dare il via a questa iniziativa, impegnandoci noi nella piantumazione di tante piante quanti sono i bambini nati nel primo mese del nuovo anno 2011, per avvicinare i ragazzi alla natura, per dare importanza e rispetto al territorio e all’ambiente, aspettando fiduciosamente di renderla operativa una volta che l’Udc vinca le elezioni comunali”.
“Da un punto di vista sociale la corretta gestione del verde non potrà che migliorare il rapporto tra il cittadino e gli spazi verdi pubblici che nella nostra città attendiamo da anni – afferma il candidato al consiglio comunale Emilio Roncone. Questa iniziativa si propone di diventare un contributo concreto per la salvaguardia e il recupero dell’ambiente naturale ma, soprattutto, vuole essere un messaggio rivolto alle famiglie e ai loro bambini affinchè possano valorizzare con maggiore sensibilità il legame con la natura che li circonda ed è per questo che dobbiamo cercare di valorizzare la nostra villa comunale e la pista ciclabile nonché tanti altri spazi verdi cittadini”.
Danila Di Mambro, responsabile dell’organizzazione dei giovani dell’UDC sostiene: “Gli alberi sono vita ed è dovere degli adulti tutelare questo patrimonio, diritto per i bambini vivere in modo migliore. La rilevanza del tema dell’ecologia, del rispetto della natura e dell’importanza che essa ha per l’uomo ci impegna in quest’iniziativa. L’idea di far crescere insieme un bambino ed un albero non può che portare una boccata d’ossigeno alla nostra città.”
I Giovani dell’Udc nelle prossime settimane chiederanno intanto l’autorizzazione al Comune di Cassino di poter piantare a loro spese i primi alberi in alcune zone della città (villa Comunale, verde nei pressi Sorgenti del Gari) per dare una prima impronta e un serio contributo proposto.
“Sono accanto ai giovani amici dell’Udc di Cassino, commenta Marino Fardelli coordinatore dell’Udc di Cassino. Hanno dato tutti una grande mano in termini di idee e proposte per la formulazione del nostro programma elettorale. Siamo orgogliosi come partito di avere dei giovani volenterosi e pieni di entusiasmo e sono la vera ricchezza all’interno del panorama politico cittadino. Vedere una sede di partito come l’Udc piena e viva di giovani è una gran bella cosa, un primo traguardo ad altri che ci siamo prefissati tra cui vincere le prossime elezioni a Cassino chiedendo il consenso alla città sulle proposte vere e sentite”.